Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Con il passaggio del turno di Brasile, Germania, Portogallo e della sorpresa Uzbekistan si chiudono gli ottavi di finale dei Mondiali Under-20: domenica in programma i quarti.

 

AUSTRIA – UZBEKISTAN 0-2 47', 57' Khamdamov: l'Uzbekistan ottiene una clamorosa e imprevedibile qualificazione ai quarti, eliminata l'Austria che sulla carta doveva essere molto più forte. In avvio di ripresa un lancio lungo dalle retrovie sorprende gli austriaci, Khamdamov anticipa il difensore e approfitta dell'incertezza del portiere Casali, che prima esce e poi rientra in porta, battendolo così senza problemi. Dieci minuti dopo un altro pallone lanciato verso l'area manda in tilt la retroguardia di Heraf, Ashurmatov si gira e di sinistro colpisce il palo, sulla ribattuta mette dentro ancora Dostonbek Khamdamov.

BRASILE – URUGUAY 5-4 dopo i calci di rigore (0-0): i rigori sono ancora una volta indigesti all'Uruguay, che dal dischetto aveva già perso la finale di due anni fa contro la Francia. Nei novanta minuti regolamentari la Celeste si salva grazie a un salvataggio sulla linea di Lemos su tiro di Judivan e alla traversa colpita da Danilo, nei supplementari ancora meglio il Brasile che sfiora il vantaggio una volta con Danilo e due con Andreas Pereira. Ai calci di rigore la Seleção è perfetta, mentre l'Uruguay sbaglia con Amaral che calcia orribilmente sopra la traversa nell'unico errore della serie.

GERMANIA – NIGERIA 1-0 19' Öztunali: bella prova di forza della Germania, che può recriminare soltanto per il fatto di aver segnato un unico misero gol in una partita dove lo scarto sarebbe potuto tranquillamente essere molto più alto. I tedeschi partono fortissimo mandando in confusione la Nigeria tanto che Ndidi sfiora l'autogol con una deviazione sul palo su calcio d'angolo, da un errore di Sokari nasce la rete che decide la sfida, Stendera ne salta due e tocca vicino per Levin Öztunali il cui sinistro è centrale e potente quanto basta per superare l'incerto portiere Enaholo. La Germania va più volte vicina al raddoppio, in particolare con Mukhtar e Stendera, ma non riesce a trovare il punto della sicurezza, in ogni caso gli africani non si rendono mai pericolosi.

PORTOGALLO – NUOVA ZELANDA 2-1 24' Guzzo, 64' Holthusen (N), 87' Gelson Martins: il Portogallo fa valere i favori del pronostico ed elimina i padroni di casa della Nuova Zelanda, rischiando però di portare la gara ai tempi supplementari. A metà della prima frazione un destro sul palo lontano di Guzzo vale il primo vantaggio portoghese, l'uno a zero tuttavia non regge perché al 64' un'indecisione della difesa lascia un pallone vagante in area e Holthusen pareggia. A tre minuti dal novantesimo è Gelson Martins a inventarsi il gol vittoria con una trivela in stile Quaresma che si insacca alle spalle di Tzanev.

QUARTI DI FINALE

Brasile – Portogallo domenica 14 giugno ore 03.00
Mali – Germania domenica 14 giugno ore 03.00
Stati Uniti – Serbia domenica 14 giugno ore 06.30
Uzbekistan – Senegal domenica 14 giugno ore 06.30

[Immagine presa da fifa.com]