Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Per la prima volta nella sua storia la Serbia si aggiudica i Mondiali Under-20, battuto 2-0 il Brasile al termine di un match molto intenso, prolungato fino ai tempi supplementari dove ha deciso al 118' Maksimovic.

 

Capolavoro Serbia. Al primo tentativo in finale la nazionale balcanica riesce a vincere i Mondiali Under-20, con un successo in finale sul favoritissimo Brasile che può tranquillamente essere definito un'impresa, se non altro perché la squadra di Paunovic ha trionfato andando per la quarta volta ai tempi supplementari, dimostrando quindi di avere energie fisiche notevoli. Ad Auckland a partire meglio è il Brasile, con un tiro di Jean Carlos respinto da Rajkovic e una serpentina di Marcos Guilherme sulla quale si oppone ancora il portiere serbo, il primo tempo si chiude con un colpo di testa di Sergej Milinkovic-Savic bloccato da Jean ma nella ripresa è ancora la Seleção a sfiorare il vantaggio, con un tiro di Danilo alto sopra la traversa al termine di una delle poche disattenzioni della difesa avversaria. I verde-oro faticano ad avere la meglio sul 4-4-2 messo egregiamente in campo da Veljko Paunovic, che qualcuno ricorderà finalista di Coppa delle Coppe 98-99 con il Maiorca contro la Lazio, tecnico serbo bravissimo a schierare una formazione incredibilmente compatta e brava a chiudere tutti gli spazi. Alla distanza esce fuori il talento di Andrija Živkovic, che prima manda in porta Gajic facendogli sfiorare il gol e poi orchestra l'azione del vantaggio, ripetendo la stessa giocata a smarcare un compagno, stavolta Maksimovic, che crossa verso il secondo palo dove Staniša Mandic, dimenticato dalla difesa brasiliana, fa centro da pochi passi. A venti minuti dalla fine cambia la storia della partita, il Brasile riesce però a pareggiare subito, al 73', con un grande spunto del subentrato Andreas Pereira, capace di andare via in dribbling a tre avversari e battere Rajkovic con un diagonale di destro. Si va quindi ai tempi supplementari, come già accaduto nelle tre precedenti finali dei Mondiali Under-20, la Serbia va vicina al gol con un gran tiro da fuori di Maksimovic alto di poco e il Brasile replica con una botta da lontano di Jean Carlos alzata in angolo da Rajkovic, sembrano ormai imminenti i rigori ma al 118' la Serbia costruisce l'azione perfetta che vale la vittoria: Ilic riparte sulla destra e serve Živkovic, assist geniale a bucare la difesa per l'inserimento di Nemanja Maksimovic che davanti a Jean è freddissimo e fa sua partita e trofeo. Nella finale per il terzo e quarto posto vince il Mali 3-1 sul Senegal.

[Immagine presa da fifa.com]