Manchester City, col Tottenham ancora VAR: annullato 3-2 al 92’!

0

Il Manchester City domina, ma il Tottenham strappa un 2-2 piuttosto fortunoso: pirotecnico big match di Premier League che si decide di nuovo nel recupero col VAR, che annulla un gol ai padroni di casa.

E anche stavolta il VAR annulla un gol nel recupero. Il Manchester City segna allo scadere contro il Tottenham, come nel ritorno dei quarti di finale della scorsa Champions League, ma l’esultanza dei Citizens è smorzata da Michael Oliver, che viene informato di un fallo di mano precedente. Finisce così 2-2 il match della seconda giornata di Premier League, al solito con tantissime emozioni fino all’ultimo e che vede i campioni in carica puniti sulle uniche due occasioni concesse agli avversari.

La partita si sblocca dopo venti minuti, gran cross di prima di De Bruyne dalla destra e sul secondo palo la difesa degli Spurs si dimentica di marcare Raheem Sterling, non certo l’idea migliore visto che all’esordio col West Ham aveva fatto tripletta, e il suo colpo di testa finisce nel palo lontano. Reazione però immediata dei londinesi, al 23’ Erik Lamela si sposta il pallone sul sinistro dai venticinque metri e fa partire un tiro non così angolato, ma che inganna lo stesso Ederson coperto al momento della battuta. Il Manchester City ha comunque in De Bruyne un favoloso uomo assist, al 35’ ne mette un altro dalla linea di fondo e Sergio Agüero taglia con il tempo giusto per anticipare il suo diretto marcatore sul primo palo. L’1-1 era stato l’unico tiro del Tottenham in tutto il primo tempo, sul secondo incredibilmente arriva il 2-2: angolo di Lamela, colpo di testa di Lucas Moura e al 56’ risultato nuovamente in parità. Al 92’ Gabriel Jesus farebbe 3-2, con un destro potente sugli sviluppi di un angolo, ma Laporte ha toccato di mano e il VAR (giustamente) annulla: niente da fare, ancora una volta.

La giornata di Premier League si era aperta con il 2-1 dell’Arsenal sul Burnley, i Gunners sono l’unica squadra fin qui a punteggio pieno con il Liverpool, che per un tempo ha sofferto a Southampton facendo poi però suoi i tre punti con l’ex Mané e Firmino (nonostante un errore incredibile di Adrián a ridare vita ai Saints nel finale). Domani Sheffield United-Crystal Palace alle 15 e Chelsea-Leicester City alle 17.30, lunedì Wolverhampton-Manchester United alle 21.

[Immagine presa da premierleague.com]