Il Liverpool vince la Premier League! Chelsea-Manchester City 2-1

0

Il Liverpool pone fine a trent’anni di digiuno in campionato. Il Chelsea batte 2-1 il Manchester City e consegna la Premier League ai Reds.

Il Liverpool ce l’ha fatta! Non vinceva il campionato inglese dalla stagione 1989-1990, quando si chiamava ancora First Division. Dall’inizio sembrava che nessuno potesse levare il trionfo alla squadra di Jürgen Klopp, che ha tremato soltanto quando durante lo stop per il Coronavirus si pensava di non riprendere il campionato. Invece, col ritorno in campo, si trattava solo di definire quando sarebbe arrivata la festa. È successo senza nemmeno giocare, un giorno dopo il 4-0 al Crystal Palace (ventottesimo successo un trentuno giornate, poi due pareggi e una sola sconfitta, rendimento memorabile), grazie a Chelsea-Manchester City 2-1.

Blues in vantaggio al 36’, con un errore clamoroso di Mendy che da ultimo uomo si fa rubare palla da Christian Pulišić, con l’americano che salta secco il francese e solo davanti al portiere avversario Ederson non sbaglia. A inizio ripresa una gran punizione di Kevin De Bruyne (55’) lascia immobile Kepa e firma l’1-1, una splendida esecuzione dell’ex di turno. Kyle Walker salva clamorosamente sulla linea su Pulišić, che aveva saltato anche Ederson, col portiere brasiliano che poco dopo si ripete da due passi sull’americano. Sulla respinta potrebbe fare gol Tammy Abraham, ma glielo nega Fernandinho con un plateale tocco di mano sulla linea. L’arbitro non vede, il VAR non può non rendersene conto: rigore ed espulsione inevitabile. Dal dischetto trasforma Willian, nei dodici minuti e mezzo più sei di recupero succede poco altro. E per il Liverpool è la fine di una lunghissima attesa: la Premier League è sua.