Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Jovetic

Si riapre il campionato spagnolo: il Siviglia di Sampaoli riesce per la prima volta a battere il Real Madrid (già tre i confronti in questa stagione) grazie a un gol nel finale di Stevan Jovetić mettendo fine all’imbattibilità dei Blancos di Zidane che durava da 284 giorni e 40 partite (ultima sconfitta con il Wolfsburg). Ne approfitta anche il Barcellona, che supera senza problemi il Las Palmas con una manita.

Chi l’avrebbe mai detto? Stevan Jovetić, da esubero dell’Inter, subito protagonista nella lotta per il titolo in Spagna? Ebbene è stato così domenica, quando un suo gol ha fatto vincere il Siviglia al 92′, in rimonta dopo i gol di Ronaldo su rigore e l’autogol dell’ex avvelenato Ramos. Non solo gli andalusi ora sono secondi in classifica a -1 dal Real, che però ha una partita da recuperare con il Valencia, ma hanno anche avuto l’onore e il godimento di mettere fine alla striscia di risultati utili della squadra di Zidane. Dopo 284 giorni e 40 partite in tutte le competizioni senza sconfitte, le Merengues sono cadute, proprio contro gli avversari più diretti per il titolo. Per ora, perché il Barcellona, seppur discontinuo come non mai in questa stagione, rimane il rivale più accreditato per rovinare i sogni di un titolo che alla Casablanca manca dai tempi di Mourinho, 5 anni fa. I blaugrana dominano e vincono una facile partita con il Las Palmas: il primo tempo sembra stregato per il numero di occasioni sprecate e si va al riposo solo sull’1-0 grazie al gol di Suárez ma anche alle parate di Javi Varas. Varas che però a inizio ripresa spiana la strada alla manita del Barça con un errore che permette a Messi il facile tap-in. Poi doppietta del pistolero con un tiro a giro bellissimo, infine i gol di Arda Turan e Aleix Vidal, accompagnato dall’ilarità generale (primo gol alla seconda presenza stagionale in Liga).

Vince anche l’Atlético Madrid, grazie a un gol lampo di Nico Gaitán, tornato titolare dopo 4 mesi, così si avvicina al terzo posto e si assicura il quarto, cioè la zona Champions. Anche perché il Villarreal non va oltre uno scialbo 0-0 a la Coruña. Il Sottomarino Giallo viene scavalcato dalla Real Sociedad, che espugna la Rosaleda di Malaga grazie anche al gol dell’ex Juanmi. Torna alla vittoria il Valencia di Voro, che con il 2-1 all’Espanyol si distanzia finalmente di qualche punto dalla zona retrocessione: sotto gli occhi del neoacquisto Zaza, sono Montoya e Santi Mina a piegare i catalani. Secondo pareggio consecutivo a reti bianche per l’Athletic a Leganes, mentre gli altri baschi dell’Eibar riprendono a scalare posizioni in classifica vincendo 3-2 a Gijón, portandosi al nono posto. Vince all’ultimo respiro il Celta Vigo di Giuseppe Rossi, decide Radoja all’88 contro un combattivo Alaves.

RISULTATI

Leganes – Athletic Club 0-0
Barcellona – Las Palmas 5-0 14′ e 57′ Suárez, 52′ Messi, 59′ Arda Turan, 80′ Aleix Vidal
Atlético Madrid – Betis 1-0 8′ Gaitán
Deportivo La Coruña – Villarreal 0-0
Valencia – Espanyol 2-1 17′ Montoya, 73′ Mina, 85′ D.Lopez (E)
Celta Vigo – Alaves 1-0 88′ Radoja
Granada – Osasuna 1-1 12′ Riera (O), 69′ Kravets
Gijón – Eibar 2-3 4′ rig. Adrian (E), 9′ Carmona, 21′ Pedro Leon (E), 23′ Luna (E), 58′ Cases
Siviglia – Real Madrid 2-1 67′ rig. Ronaldo (R), 85′ aut. Ramos, 90’+2′ Jovetić
Malaga – Real Sociedad 0-2 50′ Martinez, 62′ Juanmi

CLASSIFICA

Real Madrid 40*
Siviglia 39
Barcellona 38
Atlético Madrid 34
Real Sociedad 32
Villarreal 31
Athletic Club 28
Celta Vigo 27
Eibar 26
Las Palmas 24
Espanyol 23
Alaves 22
Malaga 21
Betis 21
Deportivo La Coruña 18
Leganes 17
Valencia 16*
Gijón 12
Granada 10
Osasuna 9

*una partita in meno

[immagine presa da laliga.es]