La prima UEFA Nations League va al Portogallo: Gonçalo Guedes decisivo

0

La prima UEFA Nations League della storia va nella bacheca del Portogallo. I padroni di casa superano per 1-0 l’Olanda con un gol di Gonçalo Guedes all’ora di gioco, conquistando così il trofeo a tre anni dagli Europei.

Quindici anni dopo il Portogallo riesce a vincere un trofeo in casa. Dopo l’incredibile sconfitta negli Europei del 2004, quando contro ogni pronostico la Grecia riuscì a fare un’impresa indimenticabile, la nazionale ora guidata da Fernando Santos conquista la prima edizione della UEFA Nations League. Un successo arrivato quasi d’inerzia, perché tale è stata l’impronta data dai portoghesi alla partita: maggior numero di occasioni, non memorabili ma comunque più continue rispetto a un’Olanda decisamente deludente. Presumibilmente hanno pesato le ventiquattro ore e i tempi supplementari in più per gli Oranje, impegnati giovedì fino al 120′ con l’Inghilterra mentre il Portogallo aveva liquidato la Svizzera mercoledì con la tripletta di Cristiano Ronaldo: l’uomo più atteso stavolta non ha trascinato i suoi, limitandosi a un ruolo da comprimario, la scena se la sono presa Bernardo Silva (strepitoso) con l’assist e Gonçalo Guedes con il destro decisivo per buttare giù il muro arancione. Una vittoria quasi mai messa in discussione, perché Rui Patrício ha dovuto fare solo interventi di ordinaria amministrazione, e come tre anni fa in Francia l’1-0 (anche se stavolta al 90′) basta per fare festa.

PRIMO TEMPO

Partita molto bloccata, succede pochissimo. L’unico veramente pericoloso è Bruno Fernandes, che alla mezz’ora chiama Cillessen alla respinta in angolo con una deviazione pericolosa e al 41’ controlla in area sul centro-destra ma conclude alto di poco. Per il resto poco e niente, con l’Olanda che lascia sfogare gli avversari senza però pungere.

SECONDO TEMPO

C’è Promes al posto dello spento Babel nell’Olanda dopo l’intervallo. Un’occasione a metà al 53’, su angolo la palla sfila e Fonte prova a mettere dentro, ma Cillessen riesce a cavarsela nella mischia. Al 57’ il sostituto dell’infortunato Pepe rischia l’autogol, su inserimento da sinistra di Depay il suo cross arretrato prende Fonte e Rui Patrício in tuffo evita guai. Koeman mette van de Beek per Bergwijn nel tentativo di aggiungere forze fresche ma becca gol sull’azione seguente, Bernardo Silva tocca all’indietro per Gonçalo Guedes e il destro dal limite dell’esterno del Valencia buca le mani a Cillessen. Risponde Depay con un colpo di testa bloccato in due tempi da Rui Patrício al 66’, ci prova anche l’atalantino de Roon con un destro da fuori alto a undici minuti dalla fine. Il tutto per tutto olandese vede l’ingresso di Luuk de Jong e il passaggio al 4-2-4, ma non succede più nulla.

Portogallo, Olanda, Inghilterra e Svizzera: questa la classifica finale della UEFA Nations League. Il torneo riprenderà a settembre del 2020.

PORTOGALLO-OLANDA 1-0 – IL TABELLINO

Portogallo (4-3-3): Rui Patrício; Nélson Semedo, Rúben Dias, Fonte, Raphaël Guerreiro; Danilo Pereira, William Carvalho (93’ Rúben Neves), Bruno Fernandes (81’ João Moutinho); Bernardo Silva, Cristiano Ronaldo, Gonçalo Guedes (75’ Rafa Silva), Commissario tecnico: Fernando Santos
Olanda (4-3-3): Cillessen; Dumfries, de Ligt, van Dijk, Blind; de Roon (82’ L. De Jong), F. de Jong, Wijnaldum; Bergwijn (60’ van de Beek), Depay, Babel (46’ Promes). Commissario tecnico: Koeman
Arbitro: Alberto Undiano Mallenco della federazione spagnola (Alonso – Yuste Rodríguez; Mateu Lahoz; VAR Hernández Hernández; A. VAR Martínez Munuera)
Rete: 60’ Gonçalo Guedes
Ammonito: Dumfries (O)

[Immagine presa da twitter.com]