Inter e Zenit impattano sul 3-3, a segno Candreva, Icardi e Martínez

0
Inter-Zenit

Termina 3-3 la terza amichevole estiva dell’Inter che si è fatta rimontare per due volte dallo Zenit e poi ha dovuto a sua volta recuperare i russi. Una prestazione comunque discreta per i nerazzurri che hanno mandato a segno Candreva nel primo tempo, poi nella ripresa sono stati gli argentini Icardi e Martínez a segnare.

I ritmi della partita non sono naturalmente vertiginosi, con entrambe le squadre che provano a rimanere equilibrate piuttosto che a pungere in avanti. L’Inter, tuttavia, spacca la partita al 16′, quando de Vrij apre con un lancio di quaranta metri per Antonio Candreva che controlla palla e poi lascia partire un destro che si infila sotto l’incrocio dei pali. I nerazzurri sono in controllo del match, ma undici minuti più tardi subiscono il pareggio in un’azione confusa che libera al tiro Christian Noboa che lascia immobile Handanović per l’1-1. Nel finale del tempo grande occasione per Borja Valero smarcato da Icardi di fronte al portiere, ma Mevija salva di testa sulla linea. Nella ripresa l’Inter trova subito il nuovo vantaggio su rigore causato da una trattenuta di Mevija su Borja Valero alla fine di una grande azione. Dagli undici metri si presenta Mauro Icardi che spiazza il portiere. Gli uomini di Spalletti sembrano di nuovo in controllo, ma al 64′ subiscono il pareggio di Róbert Mak che calcia forte sul primo palo, bucando di nuovo un Handanović completamente immobile. Dopo la girandola dei cambi arriva anche il terzo gol per lo Zenit, al 73′, con uno strepitoso destro dai venticinque metri di Hernani che termina dove Handanović non può nulla. Per l’Inter si avvicinano gli spettri di una nuova sconfitta, ma due minuti più tardi Lautaro Martínez è prontissimo a girare in porta da due passi un colpo di testa di Politano per il 3-3 finale.

[Immagine presa da twitter.com]