Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

A Lille la Slovacchia batte 2-1 la Russia e centra la prima vittoria in assoluto di un Europeo grazie ai gol e agli assist di Hamsik e Weiss. Russia bella a metà, quasi dominante fino alla mezz'ora e vicina alla clamorosa rimonta nel finale, nel mezzo troppi errori e amnesie difensive. Situazione classifica: Galles e Slovacchia 3, Russia e Inghilterra 1. Domani alle 15 Inghilterra-Galles.

 

Inizia la seconda giornata di Euro 2016 con la sfida fra Russia e Slovacchia, due squadre che hanno esordito senza vittorie ma che si presentano a Lille con umori diversi, infatti i russi si sono salvati al 90' con l'Inghilterra, gli slovacchi invece hanno perso il loro match inaugurale contro il Galles dopo esser riusciti a pareggiare il gol di Bale. Proprio l'autore di quel momentaneo 1-1, Ondrej Duda, è una delle novità nella formazione di Jan Kozak, che cambia anche il regista, Pecovsky al posto del deludente Hrosovsky e il terzino sinistro, Hubocan al posto di Svento. Slutski invece non cambia nessuno, confermando l'inedito centrocampo formato da Golovin e Neustaedter e il trio Kokorin-Shatov-Smolov dietro al gigante Dzyuba. Nota curiosa: si gioca al coperto al Pierre-Mauroy di Lille grazie al tetto retrattile dello stadio, novità assoluta per una competizione così importante, fatto dovuto al maltempo che da giorni colpisce la città del Nord della Francia.

PRIMO TEMPO
Inizio consolante di partita, con le due squadre che sembrano decisamente più presenti e concentrate rispetto ai rispettivi esordi. Dopo sette e nove minuti i primi tentativi verso le porte: prima un tiro di Smolov da fuori area viene ribattuto dalla difesa slovacca, poi Hamsik prova il gol impossibile da posizione defilata sfiorando la traversa. Al 22' si accende per un attimo Shatov con un'azione personale sulla destra, cross per Dzyuba in area tuttavia non sfruttato dall'attaccante dello Zenit che conclude debolmente di testa, Kozacik c'è. L'occasione più ghiotta per gli uomini di Slutski è affidata ancora a Smolov, che tira molto bene da fuori sfiorando solamente il palo, occasione creata interamente dal buon lavoro di sponda di Dzyuba. Ecco, da questo punto in poi, e soprattutto dopo il vantaggio apparentemente immeritato della Slovacchia, la Russia piano piano si scioglie, mostrando tutti i limiti di personalità dei suoi giocatori offensivi. Già, perché alla mezz'ora si accende inaspettatamente la gara, grazie alla doppia giocata di Hamsik e Weiss: lancio perfetto del capitano del Napoli dalla propria metàcampo, Weiss scappa a Smolnikov sulla fascia sinistra e manda "al bar" Berezutski con un dribbling a rientrare, incrocia perfettamente il tiro sul secondo palo e fa 1-0. La Russia accusa il colpo e perde molti palloni, nella Slovacchia sale in cattedra Marek Hamsik, che dopo l'assist si scatena: al 41' scalda il destro, concludendo però in maniera scoordinata dai 25 metri, al 45' invece fa il capolavoro. Calcio d'angolo guadagnato e battuto corto da Weiss, "Marekiaro" dribbla un avversario, rientra sul destro e scaglia un tiro imparabile alla sinistra di Akinfeev, prendendo il palo interno prima che la palla finisca in rete sul palo opposto. Un gol bellissimo, al livello di Payet, che fa gioire sia i tifosi slovacchi che quelli napoletani.

SECONDO TEMPO
Al rientro dagli spogliatoi sotto di due gol Slutski opera un doppio cambio, togliendo i due centrocampisti baby Neustaedter e Golovin (impalpabili) per far spazio ai più esperti Mamaev e Glushakov, sperando di risvegliare i suoi. In realtà sembra non cambiare nulla, con i russi molto lenti a impostare e con poca qualità davanti, un passo indietro rispetto al buon inizio di primo tempo. La Slovacchia appare un po' stanca ma gestisce bene il possesso e il vantaggio, calano Duda e Weiss, comunque preziosissimi in fase di ripiegamento, meglio Mak, autore del primo tiro nello specchio della ripresa (Akinfeev para in due tempi) e di un paio di accelerazioni pericolose per la Russia. Dall'altra parte ci prova Smolov, che al 66' mette i brividi a Kozacik con un tiro al volo impattato non troppo bene ma ribattuto in maniera decisiva da un ottimo Durica. La partita vive poi un momento di stanca, caratterizzato anche da un paio di cambi, ma come accaduto nel primo tempo, nel momento peggiore di una squadra arriva il gol inaspettato: è Glushakov a riaprire i giochi con un bel colpo di testa nell'angolino basso su assist di Oleg Shatov, bravo ad arrivare sul fondo e a servire il compagno libero in mezzo all'area. A 10' dalla fine torna in mente il finale-beffa di Inghilterra-Russia e gli slovacchi infatti soffrono molto l'assedio finale dei russi, rinvigoriti e letteralmente risvegliati dall'1-2, ma tutti i tentativi dei vari Glushakov, Dzyuba e Kokorin si tramutano in un nulla di fatto. Niente miracolo finale stavolta per gli uomini di Slutski.

Aspettando Inghilterra-Galles di domani il risultato di Russia-Slovacchia rende la situazione del gruppo B molto più interessante e soprattutto mette molta pressione agli inglesi, quasi obbligati a vincere almeno una partita per essere sicuri della qualificazione agli ottavi. La Russia però difficilmente sarà in grado di battere il Galles nell'ultima giornata. Una sentenza quasi definitiva giustificata dalla delusione finora dei giocatori più attesi, Shatov e Kokorin, poco incisivi e reattivi in queste due prime gare, in cui i gol sono arrivati da un difensore e da un centrocampista. Più attivi Smolov, a cui manca però un po' di tecnica e imprevedibilità, e Dzyuba, che ha dovuto più che mai fare a sportellate con le due rocce difensive della Slovacchia, Skrtel e Durica, cavandosela abbastanza bene. Slovacchia invece convincente, molto meglio rispetto alla partita con il Galles: detto dei difensori centrali, due fra i migliori in campo, finalmente si sono visti i giocatori di fantasia della formazione di Kozak, su tutti Hamsik, eletto unanimamente migliore in campo e candidato probabile per il miglior gol del torneo.

TABELLINO
Russia – Slovacchia 1-2: 79' Glushakov – 31' Weiss, 45' Hamsik
RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Smolnikov, Berezutski, Ignashevich, Schennikov; Golovin (46' Mamaev), Neustaedter (46' Glushakov); Kokorin (75' Shirokov), Shatov, Smolov; Dzyuba. Allenatore: Leonid Slutski.
SLOVACCHIA (4-5-1): Kozacik; Pekarik, Skrtel, Durica, Hubocan; Mak (79' Duris), Kucka, Pecovsky, Hamsik, Weiss (71' Svento); Duda (66' Nemec). Allenatore: Jan Kozak.
ARBITRO: Damir Skomina (SLO)
AMMONITI: al 46' Durica (SVK)

fonte immagine: it.uefa.com