Qualificazioni Europei 2016: Turchia migliore terza, bye bye Olanda

0

Si è conclusa la fase di qualificazione agli Europei del 2016: gli ultimi verdetti riguardano l’eliminazione dell’Olanda e la qualificazione diretta di Croazia e Turchia, quest’ultima come migliore terza grazie al successo nel finale sull’Islanda.

 

GRUPPO A

L’Olanda chiude in maniera indecorosa, perde ancora ed è fuori anche dai play-off. Kaderábek a metà primo tempo manda nel pallone gli Oranje con un inserimento sulla destra e da lì in poi è l’ennesimo crollo, Šural sugli sviluppi di una rimessa laterale umilia van Dijk e raddoppia, Blind manda dentro van Persie sperando in una rimonta clamorosa, considerato anche il cartellino rosso a Suchý per fallo con chiara occasione da gol su Depay, ma il suo attaccante segna di testa nella porta sbagliata facendo 0-3. Successivamente segnano Huntelaar e proprio van Persie ma è troppo tardi, il terzo posto è della Turchia che non gioca una grande partita contro l’Islanda e rimane anche in dieci per un fallo orripilante di Gokhan Töre su Bödvarsson ma all’89’ uno splendido calcio di punizione di Selçuk Inan finisce all’angolino e grazie al successo per 0-1 del Kazakistan in Lettonia i turchi superano l’Ungheria nella classifica avulsa e vanno direttamente in Francia come migliore terza.

Lettonia – Kazakistan 0-1 65′ Kuat
Olanda – Repubblica Ceca 2-3 24′ Kaderábek, 35′ Šural, 66′ aut. van Persie, 70′ Huntelaar (O), 83′ van Persie (O)
Turchia – Islanda 1-0 89′ Selçuk Inan

CLASSIFICA: Repubblica Ceca 22, Islanda 20, Turchia 18, Olanda 13, Kazakistan 5, Lettonia 5 (Repubblica Ceca, Islanda e Turchia qualificate)

GRUPPO B

Il terzo posto se lo prende la Bosnia, seppur soffrendo e dovendo rincorrere per qualche minuto. Un sinistro di Medunjanin da venticinque metri prende un effetto incredibile e porta gli ospiti in vantaggio, Cipro ha la forza di rimontare col pari di Charalambides su papera di Begovic e il 2-1 di Mytidis sul primo palo, la gioia cipriota non arriva però nemmeno all’intervallo perché al 44′ ancora Medunjanin pareggia su assist di Lulic e al 67′ il centravanti del Cesena Milan Djuric bissa di testa il gol contro il Galles che dà la certezza dei play-off. Il Belgio batte 3-1 Israele ed è testa di serie ai danni dell’Italia, Mertens si divora un gol fatto a porta vuota così come Lukaku, il giocatore del Napoli riesce a riscattarsi segnando l’uno a zero e da lì in poi è una passeggiata, col raddoppio su punizione di De Bruyne e il tris di Hazard con un rigore in movimento, quasi al 90′ gli israeliani segnano il gol della bandiera con Hemed ma sono fuori. 2-0 del Galles su Andorra firmato Ramsey e Bale, in un match sospeso circa dieci minuti nel primo tempo per un infortunio alla testa di Moreira.

Belgio – Israele 3-1 64′ Mertens, 78′ De Bruyne, 84′ Hazard, 88′ Hemed (I)
Cipro – Bosnia 2-3 13′, 44′ Medunjanin (B), 32′ Charalambides, 41′ Mytidis, 67′ Djuric (B)
Galles – Andorra 2-0 50′ Ramsey, 86′ Bale

CLASSIFICA: Belgio 23, Galles 21, Bosnia 17, Israele 13, Cipro 12, Andorra 0 (Belgio e Galles qualificate)

GRUPPO H

In rimonta con le reti di Florenzi e Pellè l’Italia batte 2-1 la Norvegia (vedi articolo) e con questo risultato, oltre a vincere il girone, fa un grosso favore alla Croazia, che passa 0-1 a Malta con un destro al volo di Ivan Perišic deviato da un difensore e supera gli scandinavi guadagnando l’accesso diretto alla fase finale. Vittoria facile per la Bulgaria sull’Azerbaigian in una partita senza interessi di classifica.

Bulgaria – Azerbaigian 2-0 20′ Alexandrov, 56′ Rangelov
Italia – Norvegia 2-1 23′ Tettey (N), 73′ Florenzi, 82′ Pellè
Malta – Croazia 0-1 25′ Perišic

CLASSIFICA: Italia 24, Croazia 20 (-1), Norvegia 19, Bulgaria 11, Azerbaigian 6, Malta 2 (Italia e Croazia qualificate)

PLAY-OFF (sorteggio domenica 18 ottobre ore 11.20)

Teste di serie: Bosnia, Svezia, Ucraina, Ungheria
Non teste di serie: Danimarca, Irlanda, Norvegia, Slovenia

Andata: 12/13/14 novembre
Ritorno: 15/16/17 novembre

[Immagine presa da twitter.com]