Qualificazioni Europei 2016: Nainggolan inguaia il Belgio. Islanda prima e vicina al traguardo

0

Non solo Croazia-Italia nella serata di qualificazione a EURO2016: un erroraccio di Nainggolan costa la partita al Belgio che perde in Galles, vittoria in rimonta e primo posto nel girone per l’Islanda, sempre più vicina a una storica qualificazione.

 

GRUPPO A

Lo spareggio per il primo posto se lo aggiudica in rimonta l’Islanda, ormai lanciata verso l’approdo alla fase finale. La Repubblica Ceca passa in avvio di ripresa con un gran tiro da fuori di Dockal ma poi subisce la reazione avversaria, su un pallone scodellato in mezzo il preciso colpo di testa di Aron Gunnarsson porta al pareggio e a un quarto d’ora dal termine un errore di Jirácek libera Sigthórsson che aggira Cech e deposita la palla in rete. Per oltre un’ora l’Olanda non sfonda a Riga, poi su un tiro ribattuto di Sneijder (il migliore, un palo e una traversa per lui) Wijnaldum riesce a girarsi e di punta trova il varco per portare avanti i suoi, poco dopo arriva il raddoppio con Narsingh in campo aperto. Oranje che si avvicinano alla Repubblica Ceca (-3), resta in scia pure la Turchia vittoriosa in Kazakistan con un gol di Arda Turan nel finale.

Islanda – Repubblica Ceca 2-1 55′ Dockal (R), 60′ A. Gunnarsson, 76′ Sigthórsson
Kazakistan – Turchia 0-1 83′ Arda Turan
Lettonia – Olanda 0-2 67′ Wijnaldum, 71′ Narsingh

CLASSIFICA: Islanda 15, Repubblica Ceca 13, Olanda 10, Turchia 8, Lettonia 3, Kazakistan 1

GRUPPO B

Galles-Belgio la decide Radja Nainggolan ma in favore dei padroni di casa. Il giocatore della Roma è protagonista in negativo a Cardiff perché al 25′ un suo colpo di testa all’indietro dal limite dell’area libera Bale, che non ci pensa due volte e dopo aver scartato il regalo con il controllo fa secco Courtois. Nonostante un predominio territoriale assoluto del Belgio il risultato non cambia più, con questo successo il Galles è primo da solo e, come l’Islanda, può iniziare a intravedere la qualificazione. Grande bagarre per il terzo posto: la Bosnia recupera il vantaggio di Israele con il gol di Tal Ben Haim II su svirgolata di Džeko, prima dell’intervallo pareggia Višca su assist di Pjanic e lo stesso Džeko si fa perdonare l’errore sullo 0-1 con il rigore del vantaggio (mano di Yeini), nella ripresa poi segna ancora Višca per il definitivo 3-1. La sconfitta di Israele spalanca le porte a Cipro per un clamoroso aggancio al terzo posto: nonostante il grottesco autogol di Dossa Júnior in avvio una tripletta di Mytidis permette alla squadra di Christodoulou di imporsi ad Andorra.

Andorra – Cipro 1-3 2′ aut. Dossa Júnior, 13′, 45′, 53′ Mytidis
Bosnia – Israele 3-1 41′ T. Ben Haim II (I), 42′, 75′ Višca, 45′ +2′ rig. Džeko
Galles – Belgio 1-0 25′ Bale

CLASSIFICA: Galles 14, Belgio 11, Israele 9, Cipro 9, Bosnia 8, Andorra 0

GRUPPO I

1-1 per l’Italia in Croazia con il cucchiaio di Candreva che evita agli azzurri la prima sconfitta nelle qualificazioni dopo quasi nove anni (vedi articolo). Non ne approfitta la Norvegia che fa solo 0-0 con l’Azerbaigian, in una partita sostanzialmente dominata dai padroni di casa non arriva il gol nonostante svariati tentativi e un palo colpito nel finale da Hovland. Come all’andata la Bulgaria sbaglia un rigore contro Malta (Micanski tira a lato) ma stavolta è ininfluente perché nella ripresa un destro potente di Popov vale i tre punti.

Croazia – Italia 1-1 11′ Mandžukic, 36′ rig. Candreva (I)
Malta – Bulgaria 0-1 56′ Popov
Norvegia – Azerbaigian 0-0

CLASSIFICA: Croazia 14, Italia 12, Norvegia 10, Bulgaria 8, Azerbaigian 4, Malta 1

PREVIEW: domani spazio ad altri tre gironi, può avvicinarsi alla qualificazione il Portogallo atteso dalla trasferta in Armenia (Gruppo I), scontata invece la goleada della Germania su Gibilterra nel Gruppo D dove comunque in testa c’è la Polonia, impegnata a Varsavia contro la Georgia. Nel Gruppo F spareggio per il primo posto tra Irlanda del Nord e Romania.

[Immagine presa da uefa.com]