Qualificazioni Europei 2016: Irlanda del Nord e Portogallo passano il turno, Germania quasi

0

Finale incandescente nella prima giornata del penultimo turno delle qualificazioni agli Europei di Francia 2016: le reti oltre il 90′ di Polonia, Romania e Serbia cambiano il destino di tutti e tre i gironi impegnati questa sera.

 

GRUPPO D

L’Irlanda batte la Germania ma paradossalmente a festeggiare è soltanto la formazione tedesca, che pur perdendo è praticamente qualificata con un turno d’anticipo. A Dublino un rilancio del portiere Randolph, subentrato nel corso del primo tempo a Given, pesca in profondità Shane Long, l’attaccante del Southampon entra in area da destra e incrocia battendo Neuer, la festa del pubblico irlandese viene però smorzata dalle notizie che arrivano da Glasgow, dove la Scozia, sotto 1-0 in avvio per l’ormai inevitabile gol di Robert Lewandowski, rimonta con due bei tiri a giro di Ritchie e Steven Fletcher ma all’ultimo secondo di partita subisce il pari sugli sviluppi di una punizione, con la palla che sbatte sul palo, gira sulla linea e viene spinta dentro in scivolata ancora da Lewandowski. Con questo gol dell’attaccante del Bayern Monaco i polacchi tengono il secondo posto a pari punti con l’Irlanda, con cui ci sarà lo scontro diretto domenica con due risultati su tre a disposizione per la Polonia vista la differenza reti favorevole. 4-0 della Georgia su Gibilterra, capace di prendere cinquanta reti in nove gare.

Georgia – Gibilterra 4-0 30′, 45′ Vatsadze, 35′ rig. Okriashvili, 87′ Kazaishvili
Irlanda – Germania 1-0 70′ Long
Scozia – Polonia 2-2 3′, 94′ Lewandowski (P), 45′ Ritchie, 62′ S. Fletcher

CLASSIFICA: Germania 19, Polonia 18, Irlanda 18, Scozia 12, Georgia 9, Gibilterra 0

GRUPPO F

L’Irlanda del Nord torna nella fase finale di un grande torneo: non aveva mai partecipato agli Europei ma era riuscita a qualificarsi per tre volte ai Mondiali, l’ultima nel 1986. Non c’è partita contro la Grecia, su cross dalla destra Steven Davis non ha problemi a mettere alle spalle di Karnezis da pochi passi, nella ripresa due colpi di testa di Magennis e ancora Steven Davis fanno partire la festa con mezz’ora d’anticipo e a nulla serve il punto della bandiera di Aravidis. Rischia tantissimo la Romania, che veniva da tre 0-0 consecutivi e fallisce una marea di occasioni da gol prima di subire lo 0-1 in contropiede con un assist di Pukki per Pohjanpalo, al 91′ però il primo centro in nazionale di Hoban, dopo un tiro di Andone respinto dal portiere, mantiene al secondo posto i rumeni, che altrimenti sarebbero stati raggiunti dall’Ungheria, vittoriosa in rimonta sulle Isole Fær Øer.

Irlanda del Nord – Grecia 3-1 35′, 58′ S. Davis, 49′ Magennis, 87′ Aravidis (G)
Romania – Finlandia 1-1 67′ Pohjanpalo (F), 91′ Hoban
Ungheria – Isole Fær Øer 2-1 11′ Jakobsen (I), 63′, 71′ Böde

CLASSIFICA: Irlanda del Nord 20, Romania 17, Ungheria 16, Finlandia 11, Isole Fær Øer 6, Grecia 3 (Irlanda del Nord qualificata)

GRUPPO I

La partita più attesa nonché più temuta della settimana, Albania-Serbia, fila via liscia dal punto di vista dell’ordine pubblico (almeno durante lo svolgimento della gara) ma ha un epilogo incredibile che costringerà gli albanesi a dover vincere in Armenia all’ultima giornata per scavalcare la Danimarca ed evitare i play-off. Match abbastanza brutto fino al 90′, poi Ljajic pesca in area Kolarov e il suo diagonale mancino passa sotto le gambe di Berisha per il vantaggio serbo, sempre nel recupero in contropiede dopo una punizione dal limite respinta dalla barriera l’interista Ljajic si invola da solo partendo da prima del centrocampo e supera il portiere della Lazio con un bel pallonetto. Il Portogallo vince ed è qualificato, 1-0 sulla Danimarca con gol decisivo di João Moutinho a metà ripresa con un bel dribbling per saltare due avversari e un destro sul primo palo che non lascia scampo a Kasper Schmeichel. La Francia travolge 4-0 in amichevole l’Albania, si sblocca Karim Benzema che mette fine a un digiuno in maglia Bleus che durava da un anno.

Albania – Serbia 0-2 91′ Kolarov, 94′ Ljajic
Portogallo – Danimarca 1-0 66′ João Moutinho

CLASSIFICA: Portogallo 18, Danimarca 12, Albania 11, Serbia 4 (-3), Armenia 2 (Portogallo qualificato, Danimarca una partita in più)

PREVIEW

Salvo complicazioni improbabili domani la Spagna dovrebbe ottenere la qualificazione, visto che affronta il Lussemburgo e con una vittoria chiuderebbe il discorso. L’Inghilterra può proseguire la sua striscia di vittorie consecutive ospitando a Wembley l’Estonia, nel Gruppo G invece la Russia deve battere la Moldavia per evitare il ritorno della Svezia, impegnata in Liechtenstein.

[Immagine presa da rs1.n1info.com]