Qualificazioni Europei 2016: doppio Ibra per la Svezia, Wilshere trascina l’Inghilterra

0

Con due gol spettacolari Jack Wilshere toglie dai guai l’Inghilterra in Slovenia e avvicina la nazionale di Roy Hodgson alla qualificazione, nel Gruppo  invece altro flop della Russia che perde 0-1 contro l’Austria e a questo punto rischia seriamente di non qualificarsi.

 

GRUPPO C

Inarrestabile e lanciatissima verso il passaggio del turno la Slovacchia, ancora vittoriosa e sempre a punteggio pieno dopo il 2-1 sulla Macedonia: una difesa non perfetta degli ospiti permette a Saláta di trovare il vantaggio di testa e a Marek Hamšík di raddoppiare, nella ripresa segna Ademi sugli sviluppi di un corner ma non basta. Tiene il passo la Spagna che vince soffrendo in Bielorussia, il gol decisivo porta la firma di David Silva bravo a sfruttare un erroraccio in uscita di Gorbunov in chiusura di primo tempo, poi ci deve pensare Casillas a blindare i tre punti con una gran parata su Kornilenko. Agevole 3-0 dell’Ucraina su Lussemburgo nonostante i 49 minuti per sbloccare la situazione, con l’uno a zero segnato di petto da Kravets.

Bielorussia – Spagna 0-1 45′ D. Silva
Slovacchia – Macedonia 2-1 8′ Saláta, 38′ Hamšík, 69′ Ademi (M)
Ucraina – Lussemburgo 3-0 49′ Kravets, 57′ Garmash, 86′ Konoplyanka

CLASSIFICA: Slovacchia 18, Spagna 15, Ucraina 12, Bielorussia 4, Macedonia 3, Lussemburgo 1

GRUPPO E

È quasi fatta per l’Inghilterra ma la Slovenia ha tenuto fino alla fine e quasi riusciva a infliggere il primo stop ai Three Lions. Su assist di Ilicic Novakovic incrocia e manda al riposo la formazione balcanica con un gol di vantaggio, al rientro dall’intervallo è Jack Wilshere a suonare la riscossa inglese con una favolosa doppietta da fuori, entrambi i gol arrivano con deisiluri di sinistro che si insaccano sotto l’angolino. Il pari di Pecnik all’84’ sembra una sentenza ma poco dopo Jokic, che aveva fatto l’assist, con un retropassaggio regala a Rooney il pallone del 2-3. Vince in rimonta la Svizzera in Lituania, l’interista Xherdan Shaqiri avvia l’azione del pareggio e poi firma l’1-2 a pochi minuti dal termine, ricevendo palla dal nuovo entrato Embolo e facendo gol di destro. Doppietta di Zenjov e l’Estonia supera San Marino, che all’andata aveva imposto lo 0-0

Estonia – San Marino 2-0 35′, 63′ Zenjov
Lituania – Svizzera 1-2 64′ Cernych (L), 69′ Drmic, 84′ Shaqiri
Slovenia – Inghilterra 2-3 37′ Novakovic, 57′, 73′ Wilshere (I), 84′ Pecnik, 86′ Rooney (I)

CLASSIFICA: Inghilterra 18, Svizzera 12, Slovenia 9, Estonia 7, Lituania 6, San Marino 1

GRUPPO G

Doveva essere la partita del riscatto della Russia, si è trasformata nell’ennesimo KO per Fabio Capello, che proprio non riesce a ingranare alla guida di una squadra lontanissima dai fasti dell’Europeo 2008. A Mosca passa l’Austria, leader in solitaria del girone, con un gol in rovesciata di Marc Janko, attaccante ora in forza ai Sydney FC. In meno di un tempo la Svezia chiude la pratica Montenegro con un gol di Marcus Berg e l’immancabile doppietta di Zlatan Ibrahimovic, nonostante la grandissima rete da lontano di Wieser il Liechtenstein fa solo 1-1 contro la Moldavia.

Liechtenstein – Moldavia 1-1 20′ Wieser, 43′ Boghiu (M)
Russia – Austria 0-1 33′ Janko
Svezia – Montenegro 3-1 37′ Berg, 40′, 44′ Ibrahimovic, 64′ rig. Damjanovic

CLASSIFICA: Austria 16, Svezia 12, Russia 8, Montenegro 5, Liechtenstein 5, Moldavia 2

[Immagine presa da uefa.com]