L’Italia non straripa ma batte anche la Finlandia, 2-1 e sesto successo

0

Missione compiuta per l’Italia, che ha ottenuto per la prima volta nella propria storia il sesto successo su sei nelle Qualificazioni agli Europei e che con un successo contro la Grecia nella prossima giornata potrebbe già festeggiare la qualificazione matematica. Azzurri che non sono stati perfetti, pur riuscendo a sbloccare il punteggio nella ripresa con il gol di Immobile, ma poi hanno pagato l’ingenuità di Sensi che è valsa il pari di Pukki su rigore. C’è stata, però, la reazione immediata con Jorginho perfetto a trasformare l’altro rigore di serata assegnato da Madden che è valso il successo.

Kanerva torna a utilizzare il 5-4-1 ultra difensivo con Pukki unico riferimento avanzato che, a volte, viene supportato soltanto da Lappalainen, dietro c’è Väisänen. Mancini cambia abbastanza dall’Armenia, soprattutto esclude Belotti per Immobile con Chiesa e Pellegrini nel tridente, mentre in difesa tocca a Izzo e Acerbi.

PRIMO TEMPO

L’avvio di partita dell’Italia non è proprio esaltante, con gli uomini di Mancini piuttosto in difficoltà nei primi minuti a trovare le distanze giuste sul terreno di gioco. La Finlandia prova così immediatamente ad approfittare delle difficoltà azzurre con un corner battuto da destra e spizzato, il pallone attraversa l’area e sul secondo palo arriva Toivio che non trova la giusta coordinazione per insaccare praticamente a porta vuota. Gli Azzurri hanno il merito di non scomporsi e crescere con il trascorrere dei minuti, con la prima occasione che arriva al minuto 27, quando il pallone si muove a destra verso Chiesa, appoggio al limite dell’area per Sensi che calcia di prima intenzione con il destro al volo, ma Hrádecký è bravissimo in tuffo e devia in corner. Dopo la mezz’ora cresce anche la prestazione di Immobile che prima ci prova due volte: prima con una girata di testa che termina a lato e poi con una conclusione che Hrádecký controlla a fatica. Il centravanti laziale è poi molto bravo al 43′, con una sponda che permette a Sensi di correre in verticale, con il centrocampista interista che dai venti metri scarica un diagonale a mezza altezza di destro che esce di un soffio. Un minuto più tardi c’è l’ultimo sussulto della prima frazione con Barella che trova il suggerimento giusto per mandare alla conclusione Chiesa da posizione defilata, con Hrádecký che è bravo a respingere.

SECONDO TEMPO

Anche l’avvio di ripresa non è di grande concentrazione per gli Azzurri, che lasciano troppi spazi in contropiede e rischia subito con Pukki che tenta un mancino da fuori area che termina a lato. I primi minuti della ripresa ricordano molto l’inizio di match, ma stavolta gli uomini di Mancini sono fortunati, perché al primo affondo trovano il vantaggio. Al 59′ Chiesa arriva al cross dalla fascia destra, un difensore finlandese prolunga di testa e sul secondo palo arriva puntuale Ciro Immobile che interrompe il suo digiuno in nazionale, siglando la rete che vale l’1-0. Dopo aver sbloccato il punteggio l’Italia si accontenta di amministrare la partita, ma la beffa è puntuale al 70′, quando Sensi si fa rubare palla in uscita e stende Pukki, Madden non ha dubbi e assegna il rigore. Dagli undici metri va lo stesso Teemu Pukki che non sbaglia e riporta il punteggio in parità. Mancini mette in campo energie fresche dalla panchina, con Bernardeschi che sfiora la rete su punizione appena entrato. Il minuto chiave diventa il 78′, quando Barella arriva al tiro da posizione favorevole, Väisänen secondo Madden devia di braccio e assegna il secondo penalty della serata. Sul dischetto per gli Azzurri va Jorginho che è perfetto nella trasformazione e riporta in vantaggio i suoi. Gli ultimi dieci minuti di partita sono di tensione, ma gli unici pericolosi in avanti sono gli Azzurri con Belotti che viene murato per due volte da due grandi interventi di Hrádecký. L’Italia ottiene così il sesto successo su sei in queste Qualificazioni per gli Europei 2020, allungando in maniera netta nel Gruppo J e mettendo al sicuro la prima posizione.

FINLANDIA-ITALIA 1-2 – IL TABELLINO

Finlandia (5-4-1): Hrádecký; Granlund (82′ Soiri), Toivio, Arajuuri, Väisänen, Uronen; Lod, Schüller (87′ Kauko), Kamara, Lappalainen (75′ Tuominen); Pukki.
Italia (4-3-3): Donnarumma; Izzo, Bonucci, Acerbi, Emerson Palmieri (8′ Florenzi); Sensi, Jorginho, Barella; Chiesa (72′ Bernardeschi), Immobile (76′ Belotti), Pellegrini.
Arbitro: Bobby Madden (SCO)
Ammoniti: Väisänen, Arajuuri, Schüller, Kauko (F); Jorginho, Donnarumma (I)
Reti: 72′ Pukki (F); 59′ Immobile, 79′ Jorginho (I)

[Immagine presa da twitter.com]