FIGC, incontro per definire le modalità di accesso all’Olimpico agli Europei

0

La FIGC si muove per le quattro partite degli Europei in programma allo Stadio Olimpico di Roma. In giornata si è tenuto un incontro con Francesco Vaia, direttore dell’Istituto Spallanzani.

“Si è svolto oggi presso la sede della FIGC a Roma un incontro tra il presidente Gabriele Gravina e il direttore dell’Istituto nazionale per le malattie infettive ‘Lazzaro Spallanzani’ Francesco Vaia con l’obiettivo di definire proposte e modalità operative per l’organizzazione in totale sicurezza delle gare di UEFA EURO 2020, in programma nella Capitale a partire dall’11 giugno.

Dopo il via libera del Governo all’ingresso di una percentuale di pubblico pari almeno al 25% della capienza dello Stadio Olimpico, la FIGC è costantemente in contatto con tutte le istituzioni per la definizione di un protocollo che contenga le misure sanitarie e organizzative necessarie a favorire la migliore fruizione dell’evento da parte degli spettatori. In questa ottica, si è intensificata la collaborazione con l’Ospedale romano per l’individuazione di soluzioni che permettano ai tifosi di accedere all’impianto assicurando, da una parte i requisiti di garanzia nel rispetto delle regole per il contenimento del virus, dall’altra la più facile mobilità e integrazione, anche con strumenti tecnologici.

È intenzione della FIGC mettere sin da subito a disposizione del mondo del calcio professionistico la metodologia che verrà adottata nel Campionato Europeo, per assicurare il ritorno delle tifoserie negli stadi attraverso il piano graduale già individuato nell’ultimo Decreto Legge”.

[Fonte: FIGC]