Torino, rischi zero: 1-1 con lo Shakhtyor Soligorsk, perla Zaza

0

Il Torino, dopo il 5-0 dell’andata, non poteva certo avere difficoltà a completare il passaggio del turno. È 1-1 contro lo Shakhtyor Soligorsk, con un gran gol di Simone Zaza a dieci minuti dal termine prima del pari nel recupero, ai play-off di Europa League quasi certamente ci sarà il Wolverhampton.

Il Torino aveva chiuso il discorso giovedì scorso, oggi c’era soltanto da formalizzare l’accesso ai play-off di Europa League. Il 5-0 contro lo Shakhtyor Soligorsk dell’andata era un risultato troppo rotondo per permettere ribaltoni, nonostante Walter Mazzarri nella conferenza stampa di ieri avesse predicato calma e anche un po’ di esagerato timore. È andato invece tutto liscio a Minsk, nonostante il gol subito al 91’, perché i bielorussi hanno provato a partire forte ma il loro tentativo di rimettere in discussione la qualificazione si è concluso dopo dieci minuti. Ora ai granata resta solo un ostacolo per andare ai gironi, che presumibilmente sarà il molto più ostico Wolverhampton (fra circa due ore l’ufficialità, ma anche qui dubbi non ce ne sono), e per il Torino sarà un bel test a cavallo della prima giornata di campionato, in modo da testare la qualità di un gruppo ancora uguale all’anno scorso che sta dando buone risposte in queste settimane. Uno di questi è Simone Zaza, che all’80’ ha sbloccato la situazione con uno splendido gol confermando di essere in crescita dopo una stagione negativa.

PRIMO TEMPO

Lo Shakhtyor Soligorsk parte forte e va subito vicino al gol, al 4’ Ebong riceve palla da Balanovich e se la sposta sul destro per calciare colpendo la traversa. I granata entrano in campo deconcentrati, al 6’ è Sirigu a doversi opporre su un sinistro di Balanovich sul primo palo, ci vogliono dieci minuti prima che il Torino entri in partita e lo fa con un tiro di Belotti respinto da Klimovich. Ancora i bielorussi con un destro dal limite di Bakaj ben bloccato da Sirigu, alla mezz’ora contropiede e assist di Selyava per il destro largo di Kovalev.

SECONDO TEMPO

Come in precedenza lo Shakhtyor Soligorsk cerca di segnare subito, ma il sinistro di Balanovich si spegne sul fondo di pochissimo con Sirigu immobile. Al 69’ contropiede e assist per De Silvestri che tira addosso a Klimovich, ma già a questo punto il Torino è tranquillo. Resta comunque il tempo per un gol, peraltro bellissimo: a dieci minuti dal termine Simone Zaza parte in progressione sulla destra, salta Khadarkevich, rientra sul sinistro superando Szöke e sinistro rasoterra imprendibile per Klimovich. Al 90’ fallo di Sirigu su Nikolai Yanush e calcio di rigore che lo stesso numero 10 trasforma, ma non cambia nulla

Alle 20.45 è iniziata Wolverhampton-Pyunik, ma lo 0-4 in Armenia dà già al Torino il nome del suo prossimo avversario: l’andata sarà giovedì prossimo all’Olimpico.

SHAKHTYOR SOLIGORSK-TORINO 1-1 – IL TABELLINO

Shakhtyor Soligorsk (4-2-3-1): Klimovich; Matveychik, Khadarkevich, Rybak (67’ Burko), Antić; Selyava, Szöke; Kovalev, Ebong, Balanovich (85’ Bodul); Bakaj (76’ Yanush). Allenatore: Tashuyev
Torino (3-5-2): Sirigu; Bonifazi (83’ Singo), N’Koulou, Bremer; De Silvestri, Lukić, Rincón, Meïté, Ansaldi (62’ Aina); Zaza, Belotti (76’ Millico). Allenatore: Mazzarri
Arbitro: Radu Petrescu della federazione rumena (Ghinguleac – Grigoriu; Birsan)
Reti: 80’ Zaza (T), 91’ Yanush
Ammoniti: Ansaldi, Lukić (T)

[Immagine presa da twitter.com]