Suso salva Gattuso: il Milan strappa un ottimo punto contro il Betis

0

Basta una minima reazione al dominio del Betis e la solita prodezza di Suso a regalare al Milan un ottimo punto in chiave passaggio del turno.

Gattuso cambia di nuovo il Milan e si affida a un quasi inedito 3-5-1-1 con la novità di Borini esterno destro a tutta fascia e dunque Suso che si accentra e va a fare il trequartista dietro l’unica punta Cutrone; Setien tiene qualcuno in panchina perché domenica si va al Camp Nou, Sidnei sta fuori così come Loren e Sergio León e in avanti ci vanno Joaquín e Sanabria.

PRIMO TEMPO

L’avvio di gara è buono per entrambe le squadre, ottimi ritmi e grande equilibrio con il Betis che prova un po’ di più a trovare la porta; i tentativi dei Béticos però non sono troppi prima di trovare il vantaggio: al minuto undici azione da Playstation della squadra di Setien che entra con una serie infinita di passaggi dritta dentro l’area del Milan, Firpo appoggia per Lo Celso che colpisce al volo e fa male al Milan che va sotto in avvio di gara. I rossoneri si spengono con lo svantaggio, il Betis fa praticamente quello che vuole e al minuto ventisette va a un passo dal raddoppio ancora con un’azione vertiginosa che porta Joaquín al cross e Sanabria al tiro che però apre troppo e non trova la porta. Il finale di tempo scorre senza lampi, il Betis controlla il vantaggio e il Milan si guarda intorno senza capirci molto.

SECONDO TEMPO

Con la ripresa è tutto un altro Milan che scende in campo più determinato, più propostitvo ma soprattutto con un uomo solo al comando che risponde al nome di Suso: prima si inventa una delle sue classiche conclusioni, prevedibili ma infermabili, e Pau López si alza in volo per deviare in corner, ma al secondo tentativo lo Spagnolo fa centro: la punizione di Suso è velenosa quanto basta per passare tra una selva di teste ma senza che nessuno la tocchi e si infila all’angolino regalando al Milan un pari insperato nel primo tempo ma tutto sommato meritato per la reazione dimostrata dalla squadra di Gattuso nella ripresa. Stavolta è il Betis a dimostrarsi spaesato, Gattuso spinge il suo Milan e avanza Hakan Çalhanoğlu e Suso sulla stessa linea di Cutrone ma i tentativi sono sterili e non vanno oltre un tiraccio di Borini e negli ultimi minuti riprende fiducia il Betis: prima uno strano tiro di Guardado, entrato per Joaquín e servito da Reina, fa correre un lungo brivido dietro la schiena a tutti i Milanisti, poi Tello prima del recupero concede la chance del riscatto al portiere rossonero che compie un super intervento sull’ex Viola. Nel finale dentro Romagnoli al posto di Musacchio, fuori per un brutto scontro proprio con Kessié, ma l’assedio del Betis non cambia comunque il risultato finale: uno a uno che è ossigeno per il Milan, vista anche la vittoria larghissima dell’Olympiakos, e forse sarà proprio la sfida del Geōrgios Karaiskakīs che deciderà le sorti dei rossoneri in Europa League.

TABELLINO

BETIS (3-5-2): López – Mandi, Bartra, Feddal – Tello, Canales, Carvalho, Lo Celso, Firpo – Sanabria (74′ Loren), Joaquín (66′ Guardado). Allenatore: Setien.
MILAN (3-5-2): Reina – Zapata, Musacchio (81′ Romagnoli), Rodríguez – Borini, Kessié, Bakayoko, Hakan Çalhanoğlu (90′ Bertolacci), Laxalt (78′ Abate) – Suso – Cutrone. Allenatore: Gattuso.
ARBITRO: Craig Pawson (ENG).
GOAL: 11′ Lo Celso (B), 61′ Suso (M).
AMMONITI: 44′ Feddal (B), 61′ Lo Celso (B), 73′ Rodríguez (M), 80′ Musacchio (M), 89′ Bakayoko (M), 93′ Bertolacci (M).

[Foto da www.uefa.com]