Rashford gela il Balaídos, il Manchester United vede Stoccolma

0

Una gran punizione di Marcus Rashford dà al Manchester United la vittoria nella seconda semifinale d’andata di Europa League. Il Celta Vigo si arrende al 67′, José Mourinho è molto vicino a tornare in finale sette anni dopo quella di Champions League con l’Inter.

Sei mesi di sostanziale anonimato, poi da aprile la nuova esplosione. Marcus Rashford dopo la sosta per le nazionali di fine marzo è tornato a essere l’uomo in più del Manchester United e anche stasera l’ha dimostrato, con l’unico gol (quarto nelle sue ultime otto uscite) di un’equilibrata semifinale d’andata di Europa League che dà un grosso vantaggio ai Red Devils in ottica qualificazione. La squadra di José Mourinho ha fatto valere il suo miglior tasso tecnico soprattutto a centrocampo, dove il rientrante Paul Pogba ha fatto vedere ottime cose, ma sembrava essere leggermente spuntata in avanti, dopo il grave infortunio di Zlatan Ibrahimović proprio nell’ultima uscita europea: ci ha pensato a metà ripresa il ragazzino diciannovenne, con una bellissima punizione che ha battuto il pur bravo Sergio Álvarez (migliore in campo del Celta Vigo, ma non esente da colpe nella circostanza) e avvicinato i Red Devils a una finale di coppa che manca da sei anni. Non sarà la Champions League, ma varrebbe un posto nella principale competizione per club che il Manchester United rischia di non conquistare tramite il campionato, perciò questo successo sui galiziani, ben supportati dal pubblico del Balaídos ma in fin dei conti poco consistenti al momento di pungere in avanti, ha un valore notevole per la stagione degli inglesi.

PRIMO TEMPO

Dieci minuti di studio, poi un brivido per lo United quando Radoja da destra crossa sul secondo palo per Wass che si smarca bene ma incorna malamente a lato. Red Devils pericolosi al 20′ con Rashford, bravo da sinistra ad accentrarsi e far partire un destro a giro per la prima grande parata di Sergio Álvarez, dieci minuti dopo lo emula Sisto solo che calcia più centrale e Romero ha meno problemi, sul capovolgimento di fronte Mkhitaryan crossa d’esterno, Roncaglia liscia ma Lingard riesce solo a sfiorare. È la prima di tre grandi occasioni per il Manchester United nell’ultimo quarto d’ora, le altre due vengono sventate da Sergio Álvarez bravissimo a opporsi di piede al 35′ su Mkhitaryan, liberato da una gran palla di Pogba, e al 39′ su Lingard smarcato da Rashford, anche se qui la conclusione è un po’ troppo centrale.

SECONDO TEMPO

Come nella prima frazione apre il Celta Vigo, stavolta è Iago Aspas a colpire di spalla a lato su pallone scodellato da Wass. Non tantissime occasioni, al 59′ destro di Sisto deviato da Valencia e Romero con una mano deve impegnarsi per alzare sopra la traversa ed evitare l’1-0 su un tiro diventato molto insidioso. Manchester United che gestisce e colpisce a metà tempo, Rashford si procura una punizione per fallo di Hugo Mallo (anche ammonito), Blind finta la battuta col sinistro e lo stesso Marcus Rashford col destro calcia violentissimo sul palo di Sergio Álvarez che fa un passo dalla parte opposta e si spiazza da solo. Ancora decisivo il classe 1997, come nel secondo tempo supplementare contro l’Anderlecht ai quarti, e partita che si indirizza sui binari voluti da José Mourinho, che lascia passare il tempo senza forzare il ritmo. Negli ultimi venti minuti solo una mezza chance per il Celta Vigo, all’84’ bel lavoro di Sisto contro Valencia e cross per Guidetti che si calcia addosso, il finale è molto spezzettato anche perché Young entra e dopo dieci minuti esce subito per un problema alla coscia, l’ennesimo infortunio per lo United che poco prima aveva dovuto rinunciare anche al marcatore di serata e che domenica ospita l’Arsenal.

Rashford segna e batte Pione Sisto come nel suo esordio assoluto da protagonista, il 5-1 sul Midtjylland nel ritorno dei sedicesimi sempre di Europa League del 25 febbraio 2016. Manchester United che vince e si mette in una situazione relativamente tranquilla per il ritorno a Old Trafford, in programma fra sette giorni alla stessa ora: al Celta Vigo servirà un mezzo miracolo per espugnare uno dei principali stadi del calcio mondiale e ottenere la sua prima finale europea.

IL TABELLINO

Celta Vigo (4-3-3): Sergio Álvarez; Hugo Mallo (91′ Beauvue), Cabral, Roncaglia, Jonny; Wass (74′ Jozabed), Radoja, Hernández; Iago Aspas, Guidetti, Sisto. Allenatore: Berizzo
Manchester United (4-3-3): Romero; Valencia, Bailly, Blind, Darmian; Herrera, Fellaini, Pogba; Lingard, Rashford (80′ Martial), Mkhitaryan (78′ Young, 89′ Smalling). Manager: Mourinho
Arbitro: Sergei Karasev della federazione russa (Averianov – Kalugin; Demeshko; Lapochkin – Ivanov)
Rete: 67′ Rashford
Ammoniti: Fellaini (M), Hugo Mallo (C)

[Immagine presa da uefa.com]