Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Basta uno 0-0 striminzito al Napoli per poter passare il turno matematicamente, per quello che riguarda la posizione, cioè se il Napoli si qualifichi primo o secondo, dovremo aspettare la sfida che gli azzurri affronteranno tra due settimane contro lo Slovan Bratislava al San Paolo, dove la squadra di Benitez dovrà trovare la vittoria, e perchè no magari senza la noia che ha accompagnato la gara contro lo Sparta.

 

Il Napoli si schiera con il solito 4-2-3-1 con un po’ di sorprese, soprattutto sulla trequarti. In difesa ritornano gli esterni Mesto e Britos mentre i centrali rimangono Albiol e Koulibaly. A centrocampo troviamo la coppia Lopez-Gargano, mentre viene confermato il Pipita, al cui seguito si trova un tridente improvvisato formato da Callejon e Hamsik esterni, con Jorginho a fare il trequartista.

PRIMO TEMPO
Il primo tempo sembra dove regalare tante sorprese, per gli affondi iniziali dello Sparta, che colpisce anche una traversa e mette in seria difficoltà Rafael più volte. Da segnalare l’azione più pericolosa al 16′ quando su un tiro di Holek da fuori area interviene la traversa che rimette il pallone sulla testa di Lafata, lasciato solo in mezzo all’area. Il giocatore fa la cosa più semplice e prova a punire il Napoli, ma Rafael come un gatto sventa sulla linea con una manata che allontana definitivamente il pallone. Al 39′ poi è la volta di Albiol salvare il Napoli dallo svantaggio. è il difensore spagnolo che sul colpo di testa di Krejci risponde con un altro colpo di testa, che respinge via il pallone destinato all’angolo destro della porta lasciato sguarnito da Rafael.

SECONDO TEMPO
Il secondo tempo è all’insegna della noia. Il gioco diventa confusionario, con palloni alti gettati da destra e sinistra col tentativo di trovare ripartenze o errori difensivi da parte della squadra avversaria. Sul finire del secondo tempo il Napoli prova a rendersi pericoloso con dei cross dalla destra che però non trovano pronto ne Higuain ne tantomento Zapata che lo rileva a 10 minuti dalla fine. Lo Sparta rinuncia all’attacco e prova a ferire gli azzurri senza mai essere incisivi ma sfruttando le ripartenze che riesce ad ottenere. Il risultato finale è quello di 0-0.

Sparta Praga (4-3-3): Stech; Kaderabek, Brabec, Holek, Costa; Husbauer (72′ Prikryl), Marecek, Matejovsky (90′ Vacek); Dockal, Lafata, Krejci; Lafata. A disp: Vorel, Pamic, Svejdik, Kovac, Schick. All.: Lavicka

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Mesto, Albiol, Koulibaly, Britos; Gargano, Lopez; Callejon, Jorginho (77′ Ghoulam), Hamsik; Higuain (69′ Zapata). A disp: Andujar, Henrique, Maggio, De Guzman, Inler. All.: Benitez

(immagine presa da mediaset.it)