Alla Roma basta un quarto d’ora: tris a Istanbul, qualificazione vicina

0

La Roma torna in zona qualificazione in Europa League. I giallorossi piegano ancora una volta senza difficoltà l’Istanbul Başakşehir (0-3) e sono vicini ai sedicesimi.

Un quarto d’ora e la Roma si riprende l’Europa League. Trionfo senza alcuna difficoltà per i giallorossi, che regolano con tre gol l’Istanbul Başakşehir arrivato a questa partita incredibilmente primo nel girone, ma poverissimo di qualità nonostante la presenza in tribuna del leader turco Recep Tayyip Erdoğan. Alla mezz’ora, dopo le proteste per una spinta su Zaniolo, arriva un rigore molto contestato dai turchi, per tocco con la parte alta del braccio da parte di Mehmet Topal su tiro di Lorenzo Pellegrini. Dal dischetto va Jordan Veretout, come suo solito freddissimo: palla da una parte, portiere dall’altra. Passano dieci minuti e Pellegrini è ancora protagonista, con uno splendido lancio per Justin Kluivert che parte in progressione e mette dentro una volta entrato in area. Al 45’ partita già chiusa, ancora Pellegrini col secondo assist di serata (col Sassuolo a settembre erano stati tre) manda in porta Edin Džeko, tocco morbido sull’uscita del portiere e lo 0-3 è in cassaforte come i tre punti. Ripresa di gestione per la Roma, con un increscioso episodio per un oggetto che ha colpito Lorenzo Pellegrini (costretto a rientrare in campo con una vistosa fasciatura) prima della battuta di un angolo e il rientro di Mkhitaryan. La Roma fra due settimane giocherà in casa contro il Wolfsberger già eliminato, mentre per i turchi sarà spareggio col Borussia Mönchengladbach che ha vinto 1-0 ed è in testa per gli scontri diretti a favore.