Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

C’è chi esulta dopo un gol togliendosi la maglia e venendo ammonito, chi si aggrappa alla rete che separa il campo dagli spalti e si prende il secondo giallo come Pinilla contro l’Inter un anno e mezzo fa oppure chi si fa tutto il campo per andare a esultare in faccia ai suoi ex tifosi, come Adebayor in Manchester City-Arsenal di qualche anno fa. In Lanús-Estudiantes della scorsa notte è stato “sperimentato” un nuovo tipo di esultanza, che sembra non sia stato tanto apprezzato, almeno dall’arbitro…

 

Lautaro Acosta è un venticinquenne argentino, recentemente tornato al Lanús dopo essere stato per cinque anni di proprietà del Siviglia, che pur giocando in una posizione offensiva non segnava dal 15 aprile 2012. Soprattutto è un grande amico del Tanque Santiago Silva, con cui ha condiviso la passata stagione al Boca Juniors nel segno dell’antipatia nei confronti di Carlos Bianchi, allenatore da gennaio in poi. I due già nella prima di campionato avevano messo in scena un’esultanza particolare, grattandosi la testa, dopo uno dei due gol dell’ex centravanti della Fiorentina al Belgrano, tanto da far pensare che il messaggio fosse diretto al loro precedente tecnico, cosa poi smentita. L’altra sera, dopo il primo gol di Acosta dal suo ritorno in Argentina, valso l’1-1 nel match contro l’Estudiantes di Juan Sebastián Verón, sono andati a bordocampo e hanno festeggiato prendendo in prestito per qualche secondo degli elmetti da pompiere. L’arbitro, Andrés Merlos, non si è divertito vedendo questo nuovo tipo di esultanza ha ammonito entrambi per comportamento non regolamentare, ma è difficile che non si ripetano situazioni simili visto che Silva è famoso per celebrare in maniera molto particolare le sue reti, al Vélez i suoi siparietti con Maxi Morález (ora all’Atalanta) e Juan Manuel Martínez erano piuttosto note, come quando si mise al posto di guida della barella mobile fingendo di guidarla dopo una rete all’Arsenal de Sarandí. Nel video l’esultanza che ha già fatto il giro del mondo.

[Immagine presa da ole.com.ar]