Espanyol come il Barcellona: riduzione degli stipendi per il Coronavirus

0

L’Espanyol “copia” il Barcellona. Così come la principale formazione cittadina (vedi articolo, il club catalano ha deciso per la riduzione degli stipendi finché non sarà superata l’emergenza Coronavirus.

“L’Espanyol, come conseguenza della sospensione temporale delle competizioni e della situazione eccezionale che stiamo vivendo, ha appena presentato all’autorità del lavoro un ERTE (Expediente de Regulación Temporal de Empleo) per cause di forza maggiore. La scelta è arrivata in maniera unilaterale per motivi d’urgenza e di responsabilità per tutta l’entità.

Le persone interessate da questa misura sono state informate e hanno mostrato comprensione e rispetto, fatto che il club apprezza in questo momento difficile. La misura riguarda giocatori, allenatori, staff tecnico e preparatori atletici della prima squadra maschile e femminile, dell’Espanyol B e delle squadre giovanili A e B, con una riduzione della giornata del 70%. Le persone interessate manterranno una parte di attività fisica con piani di allenamento individuali finché non sarà possibile riprendere le competizioni.

Le parti interessate hanno deciso di comune accordo di aprire un fronte di negoziazione per affrontare la situazione, poter valutare le prospettive ed eventualmente avere misure aggiuntive in funzione a quello che verrà deciso sulle competizioni. La prima squadra dell’Espanyol comprende l’urgenza del momento e ha mostrato la sua predisposizione per arrivare a un accordo amichevole fra le parti, senza dover prendere misure drastiche e permettendo al club di rendere flessibili i salari immediati, con l’unico obiettivo di salvaguardare l’entità in questo periodo difficile. La rosa ha espresso la sua vicinanza alla società mettendo davanti a tutto il bene del club. In aggiunta, la dirigenza ha deciso in maniera volontaria una riduzione annuale dei suoi salari, equivalente alla perdita annuale delle persone interessate”.

[Fonte: rcdespanyol.com]