Coppa d’Africa all’Algeria! Senegal battuto dopo due minuti

0

La Coppa d’Africa va all’Algeria: nella finale del Cairo torna a vincere il trofeo dopo ventinove anni, un gol di Baghdad Bounedjah (con evidente deviazione) piega il Senegal di Kalidou Koulibaly, in tribuna perché squalificato.

L’Algeria si prende il trono d’Africa. I Verts superano il Senegal e si aggiudicano la Coppa d’Africa che in bacheca era finita soltanto nel 1990, al termine di una finale non certo memorabile ma molto accesa. Ottanta secondi e la partita si sblocca, il miglior marcatore al mondo del 2018 Baghdad Bounedjah (cinquantanove gol, anche se non certo nel campionato più difficile ossia in Qatar con l’Al-Sadd) si accentra e sul suo destro trova la deviazione di Salif Sané, che cambia la traiettoria e la rende a spiovere, lasciando immobile Alfred Gomis e infilandosi nell’angolino basso. Da lì la partita diventa molto ruvida, a tratti anche cattiva per i tanti falli (una quarantina, più innumerevoli interruzioni per proteste e sceneggiate) con una gomitata di Sadio Mané a Sofiane Feghouli che non costa provvedimenti disciplinari solo perché quest’ultimo esagera. Meglio il Senegal, al 38′ dal nulla Niang si gira e da venticinque metri quasi la mette all’incrocio, all’ora di gioco Guédioura causerebbe un rigore toccando col braccio su cross dalla destra, ma è aderente al corpo e l’arbitro giustamente lo leva dopo un consulto VAR. L’Algeria praticamente non attacca mai e si copre e basta, rischiando a metà ripresa quando Niang salta M’Bolhi ma si allarga troppo e di destro calcia alto da posizione defilata, ma riesce a reggere fino al 95′ e quando una punizione di Salif Sané si infrange sulla barriera può festeggiare. Enorme risultato di Djamel Belmadi, al termine di una partita non certo dominata.

[Immagine presa da twitter.com]