Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

La Copa América Centenario prenderà il via nella notte fra venerdì e sabato, con il match inaugurale fra Stati Uniti e Colombia. Dopo Gruppo a e Gruppo B, oggi è la volta del Gruppo C, che comprende Messico, Uruguay, Jamaica e Venezuela.

 

Questo gruppo parrebbe a tutti gli effetti chiuso, con Messico e Uruguay a giocarsi il primo posto e Jamaica e Venezuela a fare da sparring partner; ma le grandi competizioni ci insegnano sempre che non ci sono squadre che partono già battute. Sia il Messico che l’Uruguay sono due delle grandi favorite che ambiscono a uno dei due posti della finale del MetLife Stadium, la Jamaica sta provando a ricostruire grazie al Soccer made in USA e a tornare nel calcio che conta come fece nel 1998 e soprattutto l’anno scorso, in cui fu beffata proprio dal Messico nella finale di Gold Cup, e il Venezuela, dopo il quarto posto del 2011, sogna per la prima volta nella sua storia un posto sul podio.

MESSICO

L’anno scorso la Copa América fu un disastro totale per il Messico, che chiuse il girone con soli due punti e tornò a casa già nella fase a gironi; ma pochissimo tempo dopo sollevò al cielo di Philadelphia la sua decima Gold Cup, proprio contro la Jamaica che, in questo mix tra le due massime competizioni americane per nazioni, ritrova quest’anno nel girone. Juan Carlos Osorio costruisce la sua rosa intorno a ciò che sta offrendo la Liga MX, dal veteranissimo Rafa Márquez al ventenne Hirving Lozano, integrando il tutto con il trio del Porto formato da Miguel Layún, Héctor Herrera e Jesús Corona, con i due del PSV Andrés Guardado ed Héctor Moreno e soprattutto con El Chicharito Hernández, che in questa stagione ha infranto ogni suo record personale con i ventisei goal in maglia rosso-nera del Bayer Leverkusen. La prima partita orienterà da subito le ambizioni del Tricolor, a Glendale contro l’Uruguay, dove probabilmente si deciderà chi guiderà il girone e chi invece, sempre con tutta probabilità, troverà ai quarti l’Argentina.

URUGUAY

In prima fila, al Messico si affianca il leader per vittorie di questa competizione, l’Uruguay del grande maestro Óscar Washington Tabárez, che proprio dieci anni fa prese in mano una Celeste in totale disarmo riportandola per due volte di fila oltre i gironi del Mondiale e in vetta al Sud America, nel 2011, proprio in casa dei super nemici argentini. La squadra che Tabárez porta negli States è quella che tutti più o meno si aspettavano: c’è ovviamente Muslera tra i pali, c’è capitan Godín a guidare la difesa con il suo compagno dell’Atlético Giménez, in cerca di riscatto dopo la delusione di San Siro, e c’è la coppia d’oro più forte degli ultimi cinquant’anni di fútbol charrúa formata da Edinson Cavani e della Scarpa d’oro 2016 Luís Suárez. Dalla Serie A provengono Matías Vecino, Gastón Silva e Diego Laxalt, mentre scalpitano per trovare minuti Gastón Ramírez e Abel Hernández, entrambi appena tornati in Premier League dalla Championship con Middlesbrough e Hull City.

JAMAICA

Seconda apparizione consecutiva in Copa América per i Reggae Boyz dopo l’esordio dell’anno scorso: in Cile fu un triplo uno a zero e neanche un punto in classifica, con il grande regalo contro il Paraguay di Duwayne Kerr per Benítez, nell’unica partita in cui la Jamaica andò vicina all’impresa. Quest’anno Winfried Schäfer riporta Kerr tra i convocati, reduce da qualche mese allo Stjarnan: il CT tedesco forma una lista dei convocati con i due grandi blocchi provenienti da Inghilterra e Stati Uniti; dal primo arrivano i due del Reading Garath McCleary e Michael Hector, poi Adrian Mariappa che ha sfiorato la FA Cup col Crystal Palace e soprattutto Wes Morgan, capitano e leader del Leicester dei miracoli. Mentre dal grande movimento americano, sul quale il calcio jamaicano sta basando buona parte delle sue nuove fondamenta, arrivano veterani come Jermaine Taylor e giovani ma di grande esperienza come Kemar Lawrence.

VENEZUELA

Chiude il Gruppo C il Venezuela di Rafael Dudamel che, dopo tanti anni vissuti tra i pali dei Vinotintos di cui non si può non ricordare la storica punizione contro l’Argentina nel 1996, siede ora in panchina provando a guidare la sua nazionale verso il primo mondiale della sua storia. Il palmares del Venezuela è per distacco il più scarno di tutto il Sud America, ma il più grande risultato, la semifinale di Copa América, è arrivato proprio cinque anni fa. I due leader storici di questa squadra sono Oswaldo Vizcarrondo e il genoano Tomas Rincón, carisma e polmoni al servizio dei giocatori di più grande talento come Salomón Rondón, top scorer in attività dei Vinotintos, come Josef Martínez, giovane talento che in Italia conosciamo con la maglia granata del Torino, e come Rómulo Otero, vero astro nascente del calcio venezuelano e sudamericano.

LE PARTITE

Jamaica – Venezuela Domenica 5 giugno, ore 23:00 (Soldier Field – Chicago)

Messico – Uruguay Lunedì 6 giugno, ore 02:00 (Rose Bowl – Pasadena)

Venezuela – Uruguay Venerdì 10 giugno, ore 01:30 (Philadelphia – Lincoln Financial Stadium)

Messico – Jamaica Venerdì 10 giugno, ore 04:00 (Pasadena – Rose Bowl)

Messico – Venezuela Martedì 14 giugno, ore 02:00 (Houston – NRG Stadium)

Uruguay – Jamaica Martedì 14 giugno, ore 04:00 (Santa Clara – Levi’s Stadium)

I CONVOCATI

Messico

Portieri: José de Jesús Corona (Cruz Azul – MEX), Guillermo Ochoa (Málaga – ESP), Alfredo Talavera (Toluca – MEX).

Difensori: Paul Aguilar (América – MEX), Néstor Araujo (Santos Laguna – MEX), Yasser Corona (Querétaro – MEX), Miguel Layún (Porto – POR), Rafael Márquez (Atlas – MEX), Héctor Moreno (PSV Eindhoven – NLD), Diego Reyes (Real Sociedad – ESP) Jorge Torres Nilo (UANL – MEX).

Centrocampisti: Javier Aquino (UANL – MEX), Jesús Dueñas (UANL – MEX), Andrés Guardado (PSV Eindhoven – NLD), Héctor Herrera (Porto – POR), Jesús Molina (Santos Laguna – MEX), Carlos Peña (Guadalajara – MEX).

Attaccanti: Jesús Manuel Corona (Porto – POR), Javier Hernández (Bayer Leverkusen – DEU), Raúl Jiménez (Benfica – POR), Hirving Lozano (Pachuca – MEX), Oribe Peralta (América – MEX), Cándido Ramírez (Monterrey – MEX).

Uruguay

Portieri: Martín Campaña (Independiente – ARG), Fernando Muslera (Galatasaray – TUR), Martín Silva (Vasco da Gama – BRA)

Difensori: Jorge Fucile (Nacional – URU), José María Giménez (Atlético Madrid – ESP), Diego Godín (Atlético Madrid – ESP), Maximiliano Pereira (Porto – POR), Gastón Silva (Torino – ITA), Mauricio Victorino (Nacional – URU).

Centrocampisti: Egidio Arévalo Rios (Atlas – MEX), Matías Corujo (Universidad de Chile – CHI), Álvaro González (Atlas – MEX), Diego Laxalt (Genoa – ITA), Alvaro Pereira (Getafe – ESP), Gastón Ramírez (Middlesbrough – ENG), Carlos Sánchez (Monterrey – MEX), Matías Vecino (Fiorentina – ITA).

Attaccanti: Edinson Cavani (Paris Saint Germain – FRA), Abel Hernández (Hull City – ENG), Nicolás Lodeiro (Boca Juniors – ARG), Diego Rolán (Bordeaux – FRA), Cristhian Stuani (Middlesbrough – ENG), Luis Suárez (Barcelona – ESP).

Jamaica

Portieri: Andre Blake (Philadelphia Union – USA), Duwayne Kerr (Stjarnan – ISL), Ryan Thompson (Saint Louis FC – USA).

Difensori: Rosario Harriott (Harbour View – JAM), Michael Hector (Reading – ENG), Kemar Lawrence (New York Red Bulls – USA), Adrian Mariappa (Crystal Palace – ENG), Wes Morgan (Leicester City – ENG), Damano Solomon (Portmore United – JAM), Jermaine Taylor (Portland Timbers – USA).

Centrocampisti: Rodolph Austin (Brondby – DEN), Michael Binns (Portmore United – JAM), Chevonne Marsh (Cavalier – JAM), Joel McAnuff (Leyton Orient – ENG), Garath McCleary (Reading – ENG), Andrew Vanzie (Humble Lions – JAM), JeVaughn Watson (New England Revolution – USA), Lee Williamson (Blackburn Rovers – ENG).

Attaccanti: Giles Barnes (Houston Dynamo – USA), Clayton Donaldson (Birmingham City – ENG), Joel Grant (Exeter City – ENG), Dever Orgill (Marieham – FIN), Allan Ottey (Montego Bay United – JAM).

Venezuela

Portieri: José Contreras (Deportivo Tachira – VEN), Wuilker Faríñez (Caracas – VEN), Dani Hernández (Tenerife – ESP).

Difensori: Wilker Ángel (Deportivo Tachira – VEN), Rolf Feltscher (Duisburg – DEU), Alexander González (Huesca – ESP), Roberto Rosales (Málaga – ESP), Jose Manuel Velázquez (Arouca – POR), Mikel Villanueva (Atlético Malagueño – ESP), Oswaldo Vizcarrondo (Nantes – FRA).

Centrocampisti: Juan Pablo Añor (Málaga – ESP), Arquímedes Figuera (La Guaira – VEN), Alejandro Guerra (Atlético Nacional – COL), Yangel Herrera (Atlético Venezuela – VEN), Rómulo Otero (Huachipato – CHI), Adalberto Peñaranda (Granada – ESP), Tomás Rincón (Genoa – ITA), Luis Manuel Seijas (Santa Fe – COL), Carlos Suárez (Carabobo – VEN).

Attaccanti: Yonathan Del Valle (Kasimpasa – TUR), Josef Martínez (Torino – ITA), Salomón Rondón (West Bromwich Albion – ENG), Christian Santos (NEC Nijmegen – NLD).

[Immagine da www.concacaf.com]