CONMEBOL Sudamericana, Independiente campione! 1-1 col Flamengo

0

Per la diciassettesima volta nella sua storia l’Independiente vince un trofeo internazionale: è la CONMEBOL Sudamericana 2017, che finisce nella bacheca del Rojo dopo un complessivo 3-2 contro il Flamengo, fermato sull’1-1 al Maracanã.

Un maracanazo in piena regola. Sette anni dopo l’unica affermazione in questo trofeo l’Independiente conquista la CONMEBOL Sudamericana e lo fa nella situazione più difficile possibile, ossia reggendo l’urto con un impianto come il Maracanã. Il Rojo è riuscito a far valere il 2-1 di una settimana fa (vedi articolo) e nonostante il vantaggio iniziale del Flamengo ha avuto la forza di riprendere subito il risultato e gestire bene la ripresa, ottenendo un risultato straordinario e confermando ancora una volta il suo soprannome di Rey de Copas.

A Rio de Janeiro la finale di fatto è iniziata ventiquattro ore fa, con i tifosi del Flamengo che hanno movimentato la notte degli avversari in maniera molto eccessiva con incidenti fuori dall’albergo dell’Independiente e quaranta arresti, ma in campo è stata una partita sensazionale. La prima occasione è di Everton fermato da Martín Campaña al quarto d’ora, ma il portiere uruguayano non può nulla al 30′ quando su punizione dell’ex Juventus Diego toccano i due difensori Juan e Réver e nella mischia in area risolve da un metro Lucas Paquetá. Tutto in parità, perché in finale i gol in trasferta non contano doppio, ma basta qualche minuto all’Independiente per pareggiarla, con un inserimento del solito Maxi Meza fermato in maniera troppo energica da Gustavo Cuéllar per un calcio di rigore trasformato ancora con estrema freddezza da Ezequiel Barco, il gioiellino classe 1999 destinato alla MLS (Atlanta United) che spiazza César e al 40′ fa 1-1. Nella ripresa sono degli argentini le occasioni migliori, con un salvataggio strepitoso dell’ex Roma Juan sulla linea su pallonetto di Gigliotti, sull’ultimo pallone utile Réver può mandare la sfida ai supplementari ma calcia alto con Campaña fuori causa per un’uscita rivedibile.

L’Independiente, guidato splendidamente da Ariel Holan, vince la CONMEBOL Sudamericana per la seconda volta nella sua storia, dopo la finale del 2010 ai rigori contro il Goiás, e chiude l’anno solare di calcio sudamericano con un trionfo strepitoso. È di fatto 1-1 anche fra Argentina e Brasile: dopo che il Grêmio, finalista al Mondiale per club FIFA, aveva battuto il Lanús in CONMEBOL Libertadores ora c’è stata la riscossa albiceleste.

[Immagine presa da twitter.com]