Clamoroso in Africa: CAF fa ripetere finale di Champions League! No VAR

0

Ha dell’incredibile la notizia che arriva dall’Africa: la CAF (federazione calcistica africana) ha deciso che la finale di ritorno della Champions League fra Espérance Tunisi e Wydad Casablanca dovrà essere ripetuta.

Venerdì scorso si è disputata la finale di ritorno della CAF Champions League fra Espérance Tunisi e Wydad Casablanca. Dopo l’1-1 dell’andata in Marocco si è giocato in Tunisia e, sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa, è stato annullato il gol del pareggio agli ospiti: nonostante la presenza del VAR, presente a bordocampo con un monitor piuttosto evidente, non c’è stata possibilità di ricorrere alla tecnologia perché… non funzionava. Un qualcosa di assurdo (e che, da protocollo, non impedirebbe il regolare svolgimento), che pare fosse stato comunicato alle due squadre prima dell’inizio della partita, ma che non ha impedito lo stesso una colossale farsa, con oltre un’ora di interruzione e l’abbandono del campo da parte del Wydad Casablanca, in segno di protesta.

L’Espérance Tunisi ha quindi vinto la CAF Champions League, ma solo per cinque giorni. Nella giornata appena conclusa, dopo una lunghissima riunione che doveva iniziare addirittura martedì, si è arrivati alla decisione (per ora): “Il Comitato Esecutivo della CAF ha deciso, in occasione di un meeting avvenuto il 5 giugno 2019, all’unanimità che le condizioni della partita e della sicurezza non sono state rispettate in occasione della finale di ritorno della CAF Champions League, che si è giocata lo scorso 31 maggio, impedendo al match di arrivare a conclusione. Di conseguenza, la gara dovrà essere ripetuta in un campo neutro fuori dalla Tunisia. Tutti i regolamenti in vigore nel torneo saranno mantenuti anche per la ripetizione, la cui data e sede sarà determinata successivamente dal Comitato Esecutivo CAF. L’Espérance di Tunisi, di conseguenza, dovrà rendere alla segreteria della CAF il trofeo e le medaglie assegnate il 31 maggio”. Quando si giocherà? Difficile capirlo, fra due settimane inizia la Coppa d’Africa

[Immagine presa da twitter.com]