Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Amadou Diawara Manchester City-Napoli

Seconda sconfitta in tre giornate del girone di Champions League per il Napoli, battuto 2-1 dal Manchester City. Rispetto al KO contro lo Shakhtar Donetsk stavolta però la prestazione degli azzurri è stata di gran lunga superiore, con recriminazioni per l’inizio shock e un rigore sbagliato da Dries Mertens.

Maurizio Sarri ha preferito non vedere ulteriori partite del Manchester City di Pep Guardiola per non rovinarsi la sorpresa. Questo fa capire quando apprezzi, stimi e tema gli undici del pluripremiato allenatore spagnolo e inventore del gioco che Sarri ha impostato e definito per il suo Napoli che, questa sera, ha subito i colpi dei singoli in quei quindici minuti di gara maledetti. Raheem Sterling e Gabriel Jesus purgano gli azzurri che vengono dominati nel primo frangente, ma c’è da contare del grosso sbaglio su rigore del belga Dries Mertens, che poteva cambiare radicalmente la mentalità e morale della squadra partenopea, il suo errore che lo fa nascondere per tutto del secondo tempo. Azzurri che nella ripresa trovano il gol su un altro rigore netto trasformato da Amadou Diawara, ma non basta. Infortunio di Lorenzo Insigne che sembra aver subito uno stiramento, si spera nulla di preoccupante in vista della gara delicata per il primato in Serie A nell’anticipo di sabato sera contro l’Inter di Spalletti.

PRIMO TEMPO

Nei primi otto minuti, apparentemente il Napoli tenta di affondare in area, ma al 9′ di gara inizia la discesa per la sconfitta. David Silva su sovrapposizione favorito da De Bruyne affonda in area superando l’albanese Hysaj, mette in mezzo trovando Walker, l’inglese appoggia sul piedone di Koulibaly ma il pallone rimpalla sui i piedi del giovane Raheem Sterling che a porta vuota sigla l’uno a zero per i Citizens. Poco dopo, al 13′, De Bruyne ancora a rimorchio affonda sulla destra smarcandosi da Ghoulam, via orizzontale sotto porta per Gabriel Jesus che, con un semplice tocco di piatto destro, raddoppia il risultato. Le statistiche della mezz’ora indicano ben tredici tiri a zero per i padroni di casa, dominio palese. Al 25′ arriva un’altra palla gol, questa volta Sané vede smarcato De Bruyne, il belga da fuori area si inventa un bellissimo sinistro a giro che prende la traversa in pieno e rimbalza fuori. Altra palla gol clamorosa che viene salvata sul filo del rasoio, Sterling sulla destra buca Ghoulam, mette in mezzo per Gabriel Jesus che si gira, pallone che viene salvato sulla linea da Koulibaly, nervi a fior di pelle il senegalese spazza via. Al 38′ arriva il primo calcio di rigore, Kyle Walker commette fallo su Albiol su corner. Dries Mertens con espressione non tranquilla calcia centrale, il portiere Ederson con i piedi tuffandosi alla sua destra salva il tentativo di riaprire la gara.

SECONDO TEMPO

Napoli che cambia i connotati, molto più aggressivo, il City cala il ritmo ma non si spaventa. Al 65′ erroraccio difensivo di Fernandinho, Mertens ruba il pallone e salta Ederson ma passa al capitano Hamšík che a porta vuota si lascia sfuggire una grossa occasione trovando la risposta di Stones (richiesto un fallo di mano, non è così). Poco dopo percussione dell’algerino Ghoulam, in gran forma anche questa sera, affondo in area e Fernandinho commette fallo su di lui, l’arbitro assegna il secondo rigore serale. Lo trasforma Amadou Diawara, che mira l’angolino basso alla sinistra di Ederson, potente con il destro, accorcia le distanze. Il Napoli ci prova, ma il 2-2 non arriva.

Triplice fischio, il Napoli incassa la seconda sconfitta in Champions League e mette in bilico la sua qualificazione, costretta a vincere le tre partite fra qui quelle due in casa contro lo stesso Manchester City e lo Shakhtar Donetsk (vittorioso 1-2 in casa del Feyenoord). Dries Mertens totalmente assente dopo quel rigore sbagliato, molto demoralizzato e brividi per Insigne che potrebbe compromettere la stagione. E ora, si pensa all’Inter.

[Immagine presa da corrieredellosport.it]