Passeggiata blaugrana al Camp Nou: il Barcellona ne fa tre allo United

0

Due goal di Messi e uno di Coutinho lanciano il Barcellona in semifinale di Champions League: il Manchester United crolla dopo una brutta prestazione.

Valverde prova a sfruttare il vantaggio dell’andata con un solo cambio rispetto all’Old Trafford, con Sergi Roberto in campo al posto di Semedo; Solskjær invece rivoluziona il suo reparto offensivo: fuori Dalot e Lukaku, dentro Lingard e Martial con Rashford punta centrale.

PRIMO TEMPO

Esattamente come all’andata, è lo United a fare la partita all’inizio: Rashford prende la traversa dopo un minuto lanciato nello spazio da Pogba, poi Brych concede il rigore per un contatto in area tra Rakitić e Fred ma, dopo il consulto video, decide di tornare sui suoi passi. E poi, esattamente come all’andata, al primo vero assalto il Barcellona passa: a spaccare la partita ci pensa come sempre Messi che prima ubriaca Fred con un tunnel e poi lascia andare il suo sinistro all’angolino beffando De Gea. Il portiere spagnolo poi diventa protagonista negativo, soltanto quattro minuti più tardi: Messi stavolta ci prova con il destro, De Gea fa una papera colossale facendosi passare il pallone sotto la pancia e lo United esce definitivamente dal giro qualificazione. L’uno-due blaugrana stende la squadra di Solskjær e addormenta la partita, Messi ci prova ancora ma senza centrare la porta, poi dopo la mezz’ora lo United prova a riapparire aldilà del centrocampo con un tiro di Pogba leggerissimo tra le braccia di ter Stegen; un’altra super combinazione del Barça chiude il primo tempo ma Sergi Roberto, messo in porta da un dialogo ubriacante tra Messi e Jordi Alba, spara addosso a De Gea che quasi neanche se ne accorge.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo il Barcellona prova a divertirsi: prima Young salva su Messi, poi al quarto d’ora l’Argentino lancia Jordi Alba, sponda per Coutinho e sassata all’incrocio che vuol dire tre a zero. Poi è sempre Messi a celebrare la festa blaugrana con una rovesciata da favola, ma manca la porta di pochi centimetri; il finale è una lunga passerella per la squadra di Valverde e c’è spazio anche per ter Stegen, parata incredibile su un colpo di testa ravvicinato del grande ex Sánchez. Qualificazione mai in discussione nel doppio confronto, Barcellona meritatissimamente in semifinale e Solskjær che chiude nel peggiore dei modi il suo ritorno al Camp Nou, vent’anni fa trionfale e oggi disastroso.

TABELLINO

BARCELLONA (4-3-3): ter Stegen – Sergi Roberto (70′ Semedo), Piqué, Lenglet, Alba – Rakitić, Busquets, Arthur (75′ Vidal) – Messi, Suárez, Coutinho (80′ Dembélé). Allenatore: Valverde.
MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea – Jones, Smalling, Lindelöf, Young – Fred, McTominay, Pogba – Lingard (79′ Sánchez), Rashford (73′ Lukaku), Martial (64′ Dalot). Allenatore: Solskjær.
ARBITRO: Felix Brych (DEU).
GOAL: 15′ Messi (B), 19′ Messi (B), 61′ Coutinho (B).
AMMONITI: 76′ Suárez (B).

[Foto da www.uefa.com]