Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Strapotere totale per il Manchester City di Guardiola che domina la gara, rifila quattro goal al Basilea con doppietta di Gündoğan e vede già i quarti.

Vicky prova Xhaka in difesa al posto di Balanta infortunato, gioca molto coperto con una linea di defesa a cinque e lascia Oberlin come unico riferimento davanti; Guardiola invece usa il suo solito 4-3-3 ultra offensivo con De Bruyne a centrocampo, Bernardo Silva e Sterling larghi e Agüero punta centrale.

PRIMO TEMPO

Passa un solo minuto e Vaclík già deve volare sul sul colpo di testa di Gündoğan, poi il Basilea avrebbe anche due grandi chance con Oberlin che prima non punisce l’uscita sbagliata di Ederson e poi viene steso in area da Otamendi con un non fischio da parte di Eriksson molto molto dubbio. Da qui in poi è monologo City: minuto tredici, corner di De Bruyne e di testa Gündoğan, al secondo tentativo, fa centro aprendo il tabellino. Passano quattro minuti, Lacroix spizza un cross di Sterling servendo di fatto Bernardo Silva, stop e tiro al volo del Portoghese e palla che muore all’incrocio con Vaclík tutt’altro che incolpevole; metà primo tempo e arriva già il tris con Agüero, suo il destro chirurgico all’angolino sul quale il portiere del Basilea rimane immobile in mezzo ai pali. Dopo lo zero a tre, il City si calma e amministra mentre il Basilea per poco non getta la spugna; nel finale altre due chance con Sterling, che stavolta fa fare bella figura al portiere Ceco, e con De Bruyne, che sfiora di poco l’incrocio con una sassata dalla distanza.

SECONDO TEMPO

Il Basilea prova l’avvio veemente per tentare di spaventare il City ed Ederson è costretto all’intervento spettacolare sul tiro da fuori di Elyounoussi; ma è solo un fuoco di paglia perché Agüero sulla trequarti serve Gündoğan, destro a giro sotto l’incrocio e Guardiola serve il poker a Vicky. Il City chiude la sua bottega e lascia sfogare il Basilea che, in un quarto d’ora, ha quattro grandi palle goal: una sul piede di Elyounoussi che però calcia addosso a Ederson, e addirittura tre per Oberlin, non la sua giornata, che ne spreca due per scarsa mira e una per un grande intervento di reazione del portiere ex Benfica. Nel finale ultimo lampo di Gündoğan che va vicinissimo a portarsi a casa il pallone con un altro destro preciso ma Vaclík si supera con l’intervento più bello della serata.

Dimostrazione di forza spaventosa da parte del Manchester City, non solo per i quattro goal ma soprattutto per aver spazzato via il Basilea in meno di un quarto di gara; la squadra di Vicky ci ha provato, ma per grandi tratti è sembrata imbarazzata dallo strapotere dell’avversario che ha dominato una partita morta prima di nascere. Ritorno che a questo punto sembra una formalità, mercoledì 7 marzo all’Etihad Stadium.

TABELLINO

BASILEA (5-4-1): Vaclík – Lang, Lacroix, Xhaka, Suchý, Riveros – Elyounoussi (84′ Bua), Frei, Serey Dié, Stocker (70′ Ajeti) – Oberlin. Allenatore: Wicky.
MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson – Walker, Kompany, Otamendi, Delph – Gündoğan, Fernandinho, De Bruyne (62′ David Silva) – Bernardo Silva, Agüero (84′ Danilo), Sterling (58′ Sané). Allenatore: Guardiola.

ARBITRO: Eriksson (SWE).

GOAL: 13′ Gündoğan (M), 17′ Bernardo Silva (M), 22′ Agüero (M), 53′ Gündoğan (M).

AMMONITI: 38′ Xhaka (B), 59′ Fernandinho (M), 88′ Serey Dié (B), 88′ Gündoğan (M).

[Foto da www.uefa.com]