L’Ajax cancella la Juventus dal campo: rimonta 2-1 e bianconeri eliminati

0

Saluta la Champions League anche l’ultima italiana rimasta in corsa, con la Juventus che si è vista schiacciata e distrutta dalla forza tecnica, tattica e nel ritmo dell’Ajax. Bianconeri che erano riusciti anche a trovare il vantaggio nel primo tempo con il solito Cristiano Ronaldo, ma poi non hanno saputo resistere alla pressione degli olandesi che hanno dominato sotto tutti i punti di vista con le reti di van de Beek e de Ligt a ribaltare il punteggio. Al momento del sorteggio si era parlato di Juventus fortunata nell’aver pescato l’Ajax, ma la realtà è stata ben diversa, con gli uomini di Allegri che sono apparsi inferiori, nonostante la differenza di budget, per tutti i 180 minuti.

Allegri sceglie Dybala al centro dell’attacco con la fascia di capitano per prendere il posto di Mandžukić, la sorpresa è De Sciglio terzino destro con Rugani insieme a Bonucci, mentre a centrocampo spazio per Emre Can. Ten Hag recupera Mazraoui e lo schiera terzino sinistro con Veltman ancora a destra, poi confermati Ziyech e Neres larghi con van de Beek trequartista e Tadić punta.

PRIMO TEMPO

La Juventus imposta subito la partita come il ritorno con l’Atlético Madrid, con ferocia su ogni pallone e con l’Ajax che fatica terribilmente a costruire palla a terra dalla difesa come nel match di andata. Il dominio tattico dei padroni di casa non porta comunque grandi occasioni, se non un rinvio di Onana rimpallato da Dybala che si perde fuori. Con il passare dei minuti provano a crescere gli uomini di ten Hag, che si affacciano con pericolosità nell’area avversaria al 21′, quando Tadić si inventa un tacco splendido per mandare al tiro Neres, la sua conclusione è rimpallata e poi van de Beek non riesce in spaccata a deviare il pallone in porta. La risposta dei bianconeri è comunque immediata, con Dybala che calcia al volo con il mancino dopo una respinta su corner, ma Onana blocca in volo plastico. L’equilibrio si spezza al minuto 28: corner da destra con de Ligt che perde la marcatura e spinge un proprio compagno che cade a terra, intanto il solito implacabile Cristiano Ronaldo prende il tempo a tutti ed inchioda di testa in rete il gol del vantaggio. La partita si metterebbe in discesa per i campioni d’Italia, ma i Lancieri trovano a sorpresa il pareggio al 34′, quando Ziyech calcia male al volo, ma il suo tiro viene agganciato in area di rigore da Donny van de Beek, tenuto in gioco da Bernardeschi, che controlla e poi batte Szczęsny in uscita.

SECONDO TEMPO

La ripresa è, però, totalmente differente rispetto alla prima frazione dove i bianconeri avevano dato l’impressione di essere in controllo. L’Ajax aumenta in maniera vertiginosa il ritmo del pressing e del possesso palla, con la Juventus che non ci capisce praticamente più nulla. La prima occasione è al 52′ con Neres in transizione che serve van de Beek, il trequartista smarca Ziyech davanti a Szczęsny, con il portiere polacco che è strepitoso a salvare con il braccio sinistro. Szczęsny che si supera anche sei minuti dopo, quando van de Beek ci prova in prima persona con un destro a giro che l’estremo difensore devia in corner. Gli uomini di Allegri praticamente non sono più in campo: sfilacciati e senza idee, tanto che l’unico sussulto è un contropiede con Ronaldo che serve Kean, ma il subentrato a Dybala spara abbondantemente a lato. Il gol a favore degli ospiti sembra soltanto una questione di minuti ed arriva al minuto 67 con il capitano Matthijs de Ligt che sovrasta tutti su calcio d’angolo e mette il pallone dove Szczęsny non può nulla. La rete taglia praticamente le gambe ai bianconeri che rischiano di subire anche il tris con Neres che sbaglia dall’interno dell’area piccola e con Schöne che calcia a lato. L’ultima reazione dei padroni di casa è al 90′ con Bentancur che crossa, Blind tocca il pallone prima con il corpo e poi con il braccio e Turpin lascia correre. La Juventus viene così clamorosamente eliminata dalla Champions League dopo aver già fallito l’obiettivo della Coppa Italia, nonostante l’arrivo di Ronaldo che anche stasera ha provato a dare una scossa invano ai propri compagni. Continua, invece, lo strepitoso cammino dell’Ajax che, dopo aver eliminato i campioni in carica del Real Madrid, fa fuori anche la grande favorita per la conquista della coppa.

JUVENTUS-AJAX 1-2 – IL TABELLINO

Juventus (4-3-3): Szczęsny; De Sciglio (64′ João Cancelo), Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Emre Can, Pjanić, Matuidi; Bernardeschi (80′ Bentancur), Dybala (46′ Kean), Cristiano Ronaldo.
Ajax (4-2-3-1): Onana; Veltman, de Ligt, Blind, Mazraoui (11′ Sinkgraven, 82′ Magallán); Schöne, de Jong; Ziyech (88′ Huntelaar), van de Beek, Neres; Tadić.
Arbitro: Clément Turpin (FRA)
Ammoniti: Emre Can, Cristiano Ronaldo (J)
Reti: 28′ Cristiano Ronaldo (J); 34′ van de Beek, 67′ de Ligt (A)

[Immagine presa da twitter.com]