Enorme vittoria dell’Inter! Nainggolan e Icardi stendono il PSV Eindhoven

0

Vittoria di clamorosa importanza dell’Inter: al Philips Stadion il PSV Eindhoven va avanti per primo ma Nainggolan e Icardi ribaltano la situazione.

La quinta vittoria consecutiva dell’Inter è forse quella più importante di tutte. I nerazzurri volano a punteggio pieno nel Gruppo B di Champions League, quello che non prevede nessuna partita facile ma tutti scontri diretti, e si mettono in posizione interessantissima in vista della doppia sfida col Barcellona. Un’altra rimonta, come contro il Tottenham, ma stavolta non negli ultimi minuti: è stata costruita già nel primo tempo, dove il gol di Radja Nainggolan è arrivato al 44′ ma poteva essere fatto con largo anticipo, ed è stata sigillata con una ripresa di gestione molto intelligente, nella quale dopo l’1-2 di Mauro Icardi (due su due in Champions League, niente male per uno che fino a due settimane fa non ci aveva mai giocato) di veri pericoli la porta interista ne ha subito soltanto uno, una rovesciata di Donyell Malen sulla quale Samir Handanović si è ricordato che può anche tuffarsi e ha compiuto una parata sia per salvare il risultato sia per riscattare la doppia incertezza della prima frazione, sul gol di Pablo Rosario dove è rimasto a guardare e su un’uscita con pochissimo senso che quasi gli costava il rosso. In uno stadio dove non si vedevano vittorie esterne dal 27 luglio 2017, contro una signora squadra come il PSV Eindhoven macchina da gol (e in questo va segnalata la strepitosa prestazione della difesa nerazzurra, con Stefan de Vrij e Kwadwo Asamoah sugli scudi) l’Inter ha costruito un vantaggio che ora deve gestire: non è certo il momento di definire il girone già incolonnato, ma nessuno avrebbe potuto prevedere dopo due giornate sei punti e altrettanti di vantaggio sulle inseguitrici.

PRIMO TEMPO

Due tiri per Nainggolan nei primi quaranta secondi, al 10’’ con un tiro da fuori deviato in angolo e sulla battuta una conclusione di controbalzo facile per Zoet. La prima vera chance è però del PSV Eindhoven, al 4’ sponda di Luuk de Jong e Bergwijn spara malamente alto da buona posizione. È l’Inter a fare la partita, gli olandesi stanno insolitamente dietro e aspettano di ripartire, come fanno al 21’ con un destro di Rosario deviato ancora da Škriniar (come con la Fiorentina) che Handanović salva in qualche modo, poi D’Ambrosio lo contrasta e rischia molto ma la difesa salva. Al 24’ ancora Inter con una bella protezione spalle alla porta di Icardi e scarico sulla destra per Vecino che da buona posizione manda alto, ma come spesso accade ai nerazzurri basta una minima concessione e arriva il gol subito, al 27’ Lozano non riesce a trovare lo spazio per il tiro ma tocca al limite per Pablo Rosario, destro a giro che si insacca all’incrocio con Handanović come suo solito spettatore non pagante che guarda il tiro senza nemmeno abbozzare una parata (sarebbe il suo ruolo…). L’Inter non ci sta e si riversa subito in avanti, al 34’ colpo di testa di Icardi che rimbalza verso l’esterno e anziché entrare finisce a un soffio dal palo alla destra di Zoet, miracoloso al 37’ per salvare sulla linea su altra incornata dell’argentino stavolta a seguito di un corner, con Angeliño che respinge. Inter sfortunatissima, domina e crea (al 40’ Nainggolan va ancora vicino con un tiro dal limite) ma rischia su situazioni surreali, con Handanović che esce a casaccio su un lancio per Bergwijn e tocca il pallone con le mani sfiorando l’espulsione (l’arbitro non la considera chiara occasione da gol e lo ammonisce soltanto), poi però finalmente al 44’ capitalizza al termine dell’ennesima azione flipper: Asamoah calcia da fuori, Zoet respinge malissimo ma si salva anticipando Icardi che tiene palla, vede il suo tiro respinto da Schwaab ma sul rimbalzo si fionda Radja Nainggolan dal limite e stavolta niente si frappone fra i nerazzurri e il gol.

SECONDO TEMPO

L’Inter tende sempre a concedere occasioni per errori propri, su uno di questi Pereiro dal limite prende il palo al 49’. Passata la paura i nerazzurri però tornano a macinare gioco e al 60’ passano definitivamente: su lancio dalle retrovie di Vecino Mauro Icardi prende il tempo a tutti, Zoet esce addosso a Schwaab e lascia la porta vuota, con l’argentino che di destro mette dentro il suo secondo gol europeo. Vantaggio preziosissimo che viene gestito per la mezz’ora rimanente soffrendo relativamente poco, ancora Icardi su cross magnifico di Vecino stacca di testa senza angolare e Zoet respinge. Negli olandesi entra Malen che su cross di Lozano ha un’occasione d’oro, si gira e in rovesciata colpisce benissimo ma Handanović stavolta ha un riflesso mostruoso e si oppone, parata monumentale e di fatto l’unica della sua ripresa, perché dopo il PSV Eindhoven si vede solo con un destro alto di Lozano.

Barcellona e Inter 6, Tottenham e PSV Eindhoven 0: il Gruppo B di Champions League prende una fisionomia inaspettata e ora i nerazzurri saranno attesi dal doppio scontro diretto contro i catalani. Prima però c’è da pensare alla Serie A: domenica, a portare il campionato alla sosta, c’è il posticipo a Ferrara con la SPAL.

IL TABELLINO

PSV Eindhoven (4-3-3): Zoet; Dumfries, Schwaab, Viergever, Angeliño; Rosario, Pereiro (75′ Malen), Hendrix; Lozano, de Jong, Bergwijn. Allenatore: van Bommel
Inter (4-2-3-1): Handanović; D’Ambrosio, de Vrij, Škriniar, Asamoah; Vecino, Brozović; Politano (91′ Candreva), Nainggolan (86′ Borja Valero), Perišić; Icardi. Allenatore: Spalletti
Arbitro: Milorad Mažić della federazione serba (Ristić – Djurdjević; Petrović; Djokić – Grujić)
Reti: 27′ Rosario (P), 44′ Nainggolan, 60′ Icardi
Ammoniti: Handanović, D’Ambrosio, Asamoah (I)

[Immagine presa da twitter.com]