È un Napoli sontuoso, il Liverpool viene battuto 2-0 al San Paolo

0

Il Napoli si regala immediatamente una grandissima notte europea, battendo i campioni in carica del Liverpool nella prima giornata di Champions League. Azzurri che hanno giocato alla pari con gli inglesi tutta la partita, uscendo nel finale con maggiore lucidità rispetto agli avversari, punendo i loro errori con il rigore trasformato da Mertens e il sigillo finale di Llorente nel recupero.

Ancelotti sceglie la squadra più offensiva possibile, rinunciando a Zieliński per mettere sul terreno di gioco tutto il proprio potenziale offensivo con Insigne a sinistra, Callejón a destra e Mertens e Lozano come punte. Klopp mette sul terreno di gioco la formazione-tipo con Salah e Mané ai lati di Firmino, con a centrocampo Milner e Henderson come mezzali con Fabinho al centro.

PRIMO TEMPO

La partita si gioca subito a ritmi altissimi, con molti ribaltamenti di fronte e le squadre che si allungano fin dal principio. Le occasioni non sono comunque moltissime, con il Napoli che per primo si vede in avanti, quando Insigne scarica su Fabián Ruiz che calcia due volte e si vede respinto due volte da Adrián, poi Lozano mette in rete sulla ribattuta ma da posizione di fuorigioco. Il Liverpool prova a crescere con il passare dei minuti e trova la prima opportunità interessante al 21′, quando Henderson recupera un pallone sulla trequarti e lancia subito Mané, destro e Meret si salva in corner. La prima frazione si chiude con l’altro grande sussulto dei Reds: cross dalla sinistra di Milner e Firmino incorna di testa, ma il pallone esce di un soffio dal palo con Meret immobile.

SECONDO TEMPO

L’avvio di ripresa porta in dote un Napoli ancora più concentrato che al 49′ costruisce un’azione splendida per liberare l’inserimento di Mário Rui a sinistra, cross sul secondo palo per Mertens che, tutto solo all’interno dell’area piccola, colpisce praticamente a botta sicura, ma Adrián è sontuoso a deviare sopra la traversa. I minuti successivi sono più di lotta che di qualità, con gli uomini di Klopp che sembrano crescere e sfiorano il vantaggio al 65′, quando Manolas sbaglia in uscita e Salah calcia di prima intenzione una botta terribile in diagonale, ma Meret è strepitoso in allungamento sulla sinistra e devia. Il minuto chiave della partita arriva un quarto d’ora più tardi con gli azzurri che isolano Callejón a destra contro Robertson, lo spagnolo sposta il pallone e supera il terzino che va al contatto: Brych non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Dagli undici metri ci va Dries Mertens che non sbaglia e fa esplodere il San Paolo per il vantaggio. Il Liverpool cerca la reazione veemente, ma in maniera troppo disordinata, lasciando troppi spazi dietro e venendo di nuovo punito nel secondo minuto di recupero, quando van Dijk sbaglia tutto in uscita e smarca Fernando Llorente che supera Adrián con il destro per il suo primo gol con la maglia azzurra che sigilla il 2-0 finale. Il Napoli inizia così come meglio non poteva sognare la propria avventura in Champions League, potendo addirittura sognare il primo posto nel girone dopo un avvio con questa autorevolezza e qualità tecnica.

[Immagine presa da twitter.com]