Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
UEFA Champions League logo

Manca solo un mese alla finale di Champions League, prevista per sabato 3 giugno a Cardiff. Sono rimaste in quattro a giocarsi l’accesso all’ultimo atto della competizione più importante del mondo per club, stasera e domani l’andata delle semifinali Real Madrid-Atlético Madrid e Monaco-Juventus.

REAL MADRID – ATLÉTICO MADRID martedì 2 maggio ore 20.45

Una contro l’altra ancora una volta. Real Madrid e Atlético Madrid si sfidano in Champions League per il quarto anno consecutivo: fin qui hanno sempre avuto la meglio i blancos, due volte in finale (Lisbona 2014 ai supplementari e Milano 2016 ai rigori) e una ai quarti nel 2015, con l’Atleti che non è mai riuscito a vincere e deve sfatare una maledizione. In Liga 1-1 in entrambe le sfide, previsto un doppio incontro sul filo dell’equilibrio. Stasera si gioca al Santiago Bernabéu, dove il Real Madrid ha faticato nelle ultime uscite: 4-2 ai supplementari grazie all’arbitro col Bayern Monaco, sconfitta al 92′ col Barcellona nel Clásico e 2-1 sul Valencia grazie a un gol di Marcelo all’86’. Zinédine Zidane non ha Gareth Bale e Pepe, c’è Isco favorito per formare il tridente con Cristiano Ronaldo e Karim Benzema. Emergenza difesa per Diego Pablo Simeone, mancano i titolari Juanfran e José María Giménez e questo peserà non poco. Recuperato all’ultimo Yannick Ferreira Carrasco, autore dell’illusorio 1-1 dodici mesi fa al Meazza dopo il gol di Sergio Ramos e il rigore fallito da Antoine Griezmann.

MONACO – JUVENTUS mercoledì 3 maggio 20.45

Come nel 1997-1998 c’è il Monaco come ultimo ostacolo fra la Juventus e la finale, ma ovviamente i tifosi bianconeri sperano che l’epilogo stavolta sia diverso, visto che in quell’occasione arrivò una sconfitta ad Amsterdam contro il Real Madrid. I monegaschi stanno benissimo, vengono da una campagna europea sfavillante (e lunghissima: è iniziata a fine luglio) e sono cresciuti col passare dei mesi, scoprendo il fenomeno Kylian Mbappé e segnando a raffica, gol che sono serviti anche per coprire le lacune di una difesa che subisce sempre qualcosa. Proprio da questo dato Massimiliano Allegri deve impostare la sfida di domani: bloccare anche gli uomini di Leonardo Jardim, dopo aver tenuto la porta di Gianluigi Buffon inviolata nelle due sfide col Barcellona e col Porto, sarebbe un’ulteriore prova di maturità. Mancherà Sami Khedira squalificato quindi spazio a Claudio Marchisio nell’ormai consueto 4-2-3-1, per il Monaco da valutare le condizioni di Tiemoué Bakayoko che si è rotto il setto nasale in allenamento, dovrebbe esserci seppur con una maschera protettiva.