Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Primi verdetti conclusivi della fase a gironi di questa Champions League: Atlético Madrid, Arsenal, Basilea, Bayer Leverkusen, Borussia Dortmund, Juventus, Monaco e Real Madrid sono le otto squadre qualificate dai gruppi finiti oggi. Delle grandi fuori il Liverpool che pareggia 1-1 ad Anfield.

 

GRUPPO A
Bastava un punto ad Atlético Madrid e Juventus per festeggiare assieme la qualificazione e il pari è arrivato, uno 0-0 che accontenta sia Allegri sia Simeone ma che in molti hanno già definito un “biscotto” visto che per tutti i novanta minuti c’è stata solo una vera occasione da gol (gran parata di Buffon su Koke in avvio) e si è chiuso senza cambi e con un minuto di recupero (vedi articolo). L’Olympiakos fa il suo e vince 4-2 con il Malmö ma il successo dei greci vale solo per l’Europa League, gli svedesi rimontano l’1-0 di Fuster e il 2-1 di Domínguez (gran tiro dal limite) ma si arrendono a tre minuti dalla fine sul tocco ravvicinato di Mitroglou, prima del poker di Afellay al 90′ che mette al sicuro la sesta vittoria consecutiva in casa dei biancorossi in Champions League.

Juventus – Atlético Madrid 0-0
Olympiakos – Malmö 4-2 22′ Fuster, 59′ Kroon (M), 63′ A. Domínguez, 81′ Rosenberg (M), 87′ Mitroglou, 90′ Afellay

CLASSIFICA: Atlético Madrid 13, Juventus 10, Olympiakos 9, Malmö 3 (Atlético Madrid e Juventus qualificate, Olympiakos in Europa League)

GRUPPO B
La stagione fallimentare del Liverpool si arricchisce di un nuovo capitolo negativo, ad Anfield stasera era d’obbligo la vittoria per poter continuare il cammino in Champions League e invece è arrivato solamente un pareggio che qualifica il Basilea. Svizzeri avanti con una rasoiata mancina di Fabian Frei a metà primo tempo, i Reds sono chiamati alla rimonta ma l’espulsione di Markovic per una manata a Safari rende più complicate le cose e alla fine arriva soltanto il pareggio su punizione del capitano Steven Gerrard, che a differenza di dieci anni fa (l’anno di Istanbul) non riesce a guidare i suoi alla rimonta vincente per il passaggio del turno. Real Madrid schiacciasassi, arriva la diciannovesima vittoria consecutiva in tutte le competizioni, il Ludogorets viene travolto dalle reti di Cristiano Ronaldo (numero settantadue in Champions, su rigore), Bale, Arbeloa (entrambi gol fantasma, quello del gallese è sicuramente dentro, quello dello spagnolo è invece dubbio) e Álvaro Medrán (debuttante assoluto appena entrato e a segno grazie a un tiro deviato).

Liverpool – Basilea 1-1 25′ F. Frei (B), 81′ Gerrard
Real Madrid – Ludogorets 4-0 20′ rig. Cristiano Ronaldo, 38′ Bale, 80′ Arbeloa, 88′ Medrán

CLASSIFICA: Real Madrid 18, Basilea 7, Liverpool 5, Ludogorets 4 (Real Madrid e Basilea qualificate, Liverpool in Europa League)

GRUPPO C
Si chiude un girone che non passerà di certo alla storia come uno dei più spettacolari, il Monaco batte 2-0 lo Zenit con le reti nella ripresa di Abdennour e Fabinho eliminando i russi e superando il Bayer Leverkusen in testa, approfittando dell’ennesima occasione sprecata da parte dei rossoneri tedeschi che contro il Benfica già fuori da tutto non vanno oltre lo 0-0, rischiando peraltro di perdere e venendo graziati per due volte nel primo tempo da Lima.

Benfica – Bayer Leverkusen 0-0
Monaco – Zenit 2-0 63′ Abdennour, 89′ Fabinho

CLASSIFICA: Monaco 11, Bayer Leverkusen 10, Zenit 7, Benfica 5 (Monaco e Bayer Leverkusen qualificate, Zenit in Europa League)

GRUPPO D
Arrivano alla pari Arsenal e Borussia Dortmund con gli scontri diretti identici ma per una miglior differenza reti il primo posto va alla squadra di Jürgen Klopp. I tedeschi pareggiano 1-1 con l’Anderlecht, vantaggio di Ciro Immobile con un destro piazzato e pareggio belga nel finale con un colpo di testa di Mitrovic (ancora in rete sul finire di gara come all’Emirates), gli inglesi invece passeggiano contro un Galatasaray in disarmo anche senza Prandelli, Podolski e Ramsey fanno doppietta (il gallese mette a segno un magnifico gol dalla distanza con un siluro di sinistro finito all’angolino) e per i turchi l’unica consolazione è la gran punizione nel sette di Wesley Sneijder.

Borussia Dortmund – Anderlecht 1-1 58′ Immobile, 84′ A. Mitrovic (A)
Galatasaray – Arsenal 1-4 3′, 92′ Podolski, 11′, 29′ Ramsey, 88′ Sneijder (G)

CLASSIFICA: Borussia Dortmund 13, Arsenal 13, Anderlecht 6, Galatasaray 1 (Borussia Dortmund e Arsenal qualificate, Anderlecht in Europa League)

Mancano solo due squadre per completare il quadro delle qualificate agli ottavi (sorteggio lunedì 15 dicembre alle ore 12), una uscirà dall’intricato gruppo E dove Roma-Manchester City è un vero e proprio spareggio, con gli inglesi privi di Sergio Agüero e Yaya Touré, ma anche il CSKA Mosca ha qualche possibilità nonostante debba giocare in casa del Bayern. Allo Sporting basterà invece non perdere in casa del Chelsea già primo per qualificarsi ai danni dello Schalke 04, mentre Barcellona-PSG decide il primo posto nel gruppo F.

[Immagine presa da uefa.com]