Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Nella prima serata dell’ultimo turno dei gironi di Champions arrivano trenta goal tra cui spiccano gli otto del Real Madrid contro il Malmö con il poker di Ronaldo, notte magica per Manchester City e PSV Eindhoven mentre lo United crolla a Wolfsburg e sprofonda in Europa League.

 

GIRONE A

In un girone in cui l’ultimo turno è solo un’esibizione, il Real Madrid riesce a entrare comunque nella storia e Benítez eguaglia il suo stesso record del 2007 con il Liverpool contro il Besiktas quando ad Anfield raggiunse quota otto: al Bernabéu il poker di Ronaldo, il tris di Benzema e il goal di Kovacic riempiono lo score dei Blancos, già dal turno precedente primi nel girone. Il Paris Saint Germain consolida il suo secondo posto battendo in casa lo Shakhtar Donetsk grazie al gran diagonale di Lucas e al solito Ibrahimovic, che oggi diventa il miglior marcatore della storia del PSG nelle coppe europee.

Real Madrid – Malmö 8-0
11′ Benzema (R), 23′ Benzema (R), 38′ Ronaldo (R), 46′ Ronaldo (R), 49′ Ronaldo (R), 58′ Ronaldo (R), 67′ Kovacic (R), 73′ Benzema (R).

Paris Saint Germain – Shakhtar Donetsk 2-0
56′ Lucas (P), 85′ Ibrahimovic (P).

16: Real Madrid
13: Paris Saint Germain
3: Shakhtar Donetsk, Malmö

Real Madrid e Paris Saint Germain agli Ottavi, Shakhtar Donetsk in Europa League.

GIRONE B

Nel girone più incerto, a pagare è il Manchester United che crolla a Wolfsburg e abbandona in anticipo il sogno di Milano: sotto per un goal di Martial, gli uomini di Hecking tornano avanti prima con una splendida girata di Naldo e poi con un’azione stellare di Draxler finalizzata da Vieirinha; uno scoordinatissimo Guilavogui regala il goal del pari allo United, ma dura solo un minuto la gioia di Van Gaal, affossata ancora da Naldo, stavolta di testa. Il secondo posto se lo prende il PSV Eindhoven: dopo lo spavento a un quarto d’ora dalla fine con un rigore dubbio trasformato da Ignasevich, gli Olandesi riemergono in mezzo al presepe della difesa russa prima con De Jong e poi con una sassata di Pröpper che fa volare il PSV e manda all’inferno il CSKA.

Wolfsburg – Manchester United 3-2
9′ Martial (M), 13′ Naldo (W), 28′ Vieirinha (W), 82′ aut. Guilavogui (M), 83′ Naldo (W).

PSV Eindhoven – CSKA Mosca 2-1
75′ rig. Ignasevich, 77′ De Jong (P), 84′ Pröpper (P).

12: Wolfsburg
10: PSV Eindhoven
8: Manchester United
4: CSKA Mosca

Wolfsburg e PSV Eindhoven agli Ottavi, Manchester United in Europa League.

GIRONE C

L’Atlético Madrid scaccia la paura con la sua linea verde, proprio all’Estádio Da Luz, dove un anno e mezzo fa perse l’occasione più grande della sua storia: il diagonale di Saúl Ñíguez e la zampata di Vietto fanno volare i Colchoneros al primo posto del girone scavalcando proprio il Benfica, a cui non basta il goal di Mitroglou per agganciare la vetta. Nell’altro match succede tutto in un minuto: prima Twumasi fa accarezzare il sogno all’Astana ma la botta di Selcuk Inan sveglia i Kazaki e porta in Europa League il Galatasaray.

Benfica – Atlético Madrid 1-2
32′ Saúl (A), 54′ Vietto (A), 74′ Mitroglou (B).

Galatasaray – Astana 1-1
62′ Twumasi (A), 63′ Selcuk Inan (G).

13: Atlético Madrid
10: Benfica
5: Galatasaray
4: Astana

Atlético Madrid e Benfica agli Ottavi, Galatasaray in Europa League.

GIRONE D

La Juve crolla a Siviglia (leggi qui) e perde il primo posto del girone, agguantato nel finale dal Manchester City a cui bastano cinque minuti in quarta marcia per spazzare via un bellissimo Borussia Mönchengladbach: la cannonata di Silva apre il match, poi la squadra di Schubert inizia a giocare e spiega come si fa a Pellegrini con due azioni da Playstation finalizzate da Korb e da Vieirinha; i Citizens vanno nel panico ma in cinque minuti ritrovano sé stessi, complice una difesa del Borussia non all’altezza dell’attacco: Sterling firma aggancio e sorpasso con un tocco da un passo e con un bel destro a giro sul secondo palo, poi Bony scarta il regalo di Nordtveit e chiude la pratica per il City che così si prende per la prima volta il primo posto nel girone.

Siviglia – Juventus 1-0
64′ Llorente (S).

Manchester City – Borussia Mönchengladbach 4-2
15′ Silva (M), 18′ Korb (B), 41′ Raffael (B), 79′ Sterling (M), 80′ Sterling (M), 84′ Bony (M).

12: Manchester City
11: Juventus
6: Siviglia
5: Borussia Mönchengladbach

Manchester City e Juventus agli Ottavi, Siviglia in Europa League.

[Foto da www.uefa.com]