Atalanta, impresa memorabile! 0-3 allo Shakhtar Donetsk, è agli ottavi

0

L’Atalanta fa la storia della Champions League. A zero punti dopo tre giornate, vincendo la prima alla quinta riesce in maniera incredibile a passare ai quarti, superando per 0-3 lo Shakhtar Donetsk.

L’Atalanta fa qualcosa di meraviglioso. È agli ottavi di finale di Champions League, dopo una rincorsa eroica e completando la rimonta nell’ultimo quarto di gara dell’ultima partita. A Kharkiv i nerazzurri giocano una partita strepitosa, reggendo nel primo tempo contro lo Shakhtar Donetsk e sprecando pure qualcosa, ma quando dall’altro campo iniziano ad arrivare le buone notizie (la Dinamo Zagabria, inizialmente avanti 1-0, si fa ribaltare dal Manchester City e perde 1-4) ingrana e non si ferma più. Al 68′ imbucata per il Papu, cross deviato che favorisce Timothy Castagne che controlla saltando Pyatov e mette dentro da due passi a porta vuota. L’assistente segnala un fuorigioco dell’argentino, ma non c’è: dopo due minuti di controllo VAR il gol viene convalidato. Muriel rischia il secondo giallo con un’entrata evitabile, l’arbitro lo grazia e l’Atalanta si salva, costruendo il raddoppio con una punizione dal fondo di Malinovskyi toccata quanto basta da Mario Pašalić. Dodô perde la testa e, già ammonito, rifila una manata a Freuler che l’assistente vede: rosso diretto, Shakhtar Donetsk in dieci per il finale che è dolcissimo, perché al 95′ Robin Gosens sfrutta uno svarione difensivo e firma lo 0-3 dell’Atalanta. Che da ultima passa come seconda: lunedì a mezzogiorno sarà fra le migliori sedici della Champions League.

[Immagine presa da twitter.com]