Barcellona, il presidente Bartomeu non molla: «Prenderemo decisioni»

0

Il day after di Barcellona-Bayern Monaco non è certo dei più lieti in casa catalana. A quasi ventiquattro ore dall’umiliante 2-8 di ieri in Champions League per ora non ci sono ancora stati scossoni. Il presidente Josep Maria Bartomeu prova a reggere.

Il più discusso dopo il 2-8 subito dal Barcellona è stato il presidente Josep Maria Bartomeu. Le parole di Gerard Piqué, subito dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco di ieri, sapevano tanto di fine di un ciclo non solo sportivo (ha detto di essere pronto a farsi da parte) ma anche politico, e nei blaugrana questa è una situazione di cui si discute da tempo. «Alcune decisioni le abbiamo già definite, altre le prenderemo nei prossimi giorni», ha detto il numero uno dei catalani, che però al momento non pensa alle dimissioni. In molti chiedono un cambio di dirigenza, ma il ribaltone per ora sembra da escludere. Chi salterà quasi certamente è Quique Setién, si parla già di Xavi o Mauricio Pochettino per la panchina. Di certo ieri il Barcellona ha chiuso una stagione fallimentare: era dal 2007-2008 che non restava un anno senza vincere titoli. E di questo, probabilmente, nelle prossime elezioni presidenziali Bartomeu ne pagherà il conto.