L’Atalanta si prende il Primavera 1, Inter battuta 1-0 in finale con Colley

0

Dopo ventuno anni dall’ultima volta l’Atalanta torna a vincere il campionato Primavera 1, battendo per 1-0 in finale secca i campioni in carica dell’Inter. Partita che non è stata decisamente spettacolare, con il tatticismo che ha caratterizzato tutti i novanta minuti, con gli interisti che possono avere rimpianti soprattutto per il palo colpito da Esposito ad un quarto d’ora dal termine. La rete decisiva è stata firmata dal subentrante Colley, già uomo-chiave nella semifinale contro il Torino, quando firmò una doppietta.

PRIMO TEMPO

La partita non è sicuramente spettacolare, nonostante l’avvio buono dell’Inter che dopo due minuti ha un’ottima occasione con Colidio e Schirò, ma nessuno dei due trova la conclusione giusta per trovare il gol. La tattica ne fa da padrona per praticamente tutta la prima frazione con le due squadre che si conoscono benissimo e sono piuttosto bloccate. A farsi preferire in fase offensiva sono gli uomini di Madonna che impegnano Ndiaye in tre occasioni con Pompetti, Gavioli e Salcedo, ma tutte e tre le volte il portiere del club bergamasco risponde presente e riesce a negare la rete agli avversari. La pressione della finale pesa sicuramente più sulla mente dei giocatori dell’Atalanta arrivati come favoriti, tanto che sono più bloccati ed il primo e unico pericolo lo creano al 44′: sugli sviluppi di un corner il pallone arriva sul secondo palo dove sbuca Heidenreich che incrocia di testa a botta sicura, ma Dekić è sensazionale e, con un grande intervento, tiene il risultato in parità.

SECONDO TEMPO

Il canovaccio della prima frazione è lo stesso anche nella ripresa, con ritmi bassi e poche occasioni da entrambe le parti. È ancora una volta l’Inter a fare di più nella metà campo avversaria, come al 62′ quando Pompetti calcia forte sul secondo palo dove arriva Rizzo in spaccata, ma la sua deviazione esce di un soffio con Ndiaye battuto. Il match-ball per i milanesi arriva, però, al minuto 76 con una mischia in area di rigore sugli sviluppi di un corner che fa arrivare il pallone sul destro di Esposito, tutto solo al limite dell’area piccola; ma stavolta il classe 2002 non è letale come al solito ed il palo gli nega la rete. Episodio che acquista ancora più importanza perché all’84’ l’Atalanta trova il vantaggio: contropiede da manuale con Kuluševski che mette Ebrima Colley di fronte a Dekić, piattone destro sul palo lungo e 1-0 con esplosione della panchina bergamsca. Nel finale l’Inter non ha più la forza per reagire ed abdica così dopo due titoli consecutivi, con l’Atalanta che vince per la terza il campionato Primavera 1 nella propria storia, dopo le affermazioni del 1992-1993 e 1997-1998.

ATALANTA-INTER PRIMAVERA 1-0 – IL TABELLINO

Atalanta (4-3-3): Ndiaye; Zortea, Okoli, Heidenreich, Brogni; Kuluševski, Da Riva, Ta Bi; Peli (91′ Traoré), Piccoli (91′ Gyabuaa), Cambiaghi (66′ Colley).
Inter (3-5-2): Dekić; Zappa, Nolan (84′ Merola), Rizzo; Persyn (59′ Grassini), Gavioli, Pompetti, Schirò, Corrado; Salcedo (71′ Esposito), Colidio.
Arbitro: Matteo Marchetti
Ammoniti: Piccoli, Colley (A)
Reti: 84′ Colley (A)

[Immagine presa da twitter.com]