VIDEO – Mondiali Under-20, Italia-Zambia e quella disfatta di Seul 1988

0

Domani, alle 10 ora italiana, si giocherà Italia-Zambia, quarto di finale dei Mondiali Under-20. A ventinove anni di distanza gli Azzurrini di Alberico Evani possono prendersi la rivincita su una delle pagine più brutte della storia della Nazionale, la sconfitta per 4-0 a opera proprio dello Zambia ai Giochi Olimpici di Seul 1988.

19 settembre 1988, a Gwangju in Corea del Sud si gioca la seconda giornata del Gruppo B del torneo di calcio maschile dei Giochi Olimpici. L’Italia, vittoriosa per 5-2 sul Guatemala due giorni prima, sfida lo Zambia che nel match inaugurale aveva pareggiato 2-2 contro l’Iraq. Si preannuncia una gara non così ostica, con il commissario Francesco Rocca che schiera questa formazione: Stefano Tacconi; Mauro Tassotti, Ciro Ferrara, Roberto Cravero, Roberto Galia; Massimo Mauro, Giuseppe Iachini, Luigi De Agostini, Angelo Colombo; Andrea Carnevale, Pietro Paolo Virdis. All’epoca la nazionale olimpica non era composta solo dagli Under-23 come adesso, perciò c’erano nomi di spicco (titolari tre campioni d’Italia del Milan nella stagione precedente) e la Serie A 1988-1989 sarebbe partita il 9 ottobre proprio per permettere una partecipazione all’altezza.

La partita, però, è una disfatta clamorosa e inaspettata. Kalusha Bwalya segna in diagonale di sinistro al 40′ e si ripete al 55′ su calcio di punizione, con una battuta sul primo palo che sorprende Stefano Tacconi passando alla destra di una barriera non posizionata benissimo. L’omonimo Johnson Bwalya fa tris al 63′ con una conclusione da fuori deviata e ancora Kalusha Bwalya fissa l’incredibile 4-0 al 90′, con la difesa azzurra totalmente fuori posizione. Un risultato disastroso che viene citato ancora oggi, nonostante poi l’Italia sia riuscita a passare il turno e ad andare più avanti degli avversari, finendo il torneo al quarto posto perdendo la semifinale con l’URSS e la finale per il terzo posto con la Germania Ovest. Quella squadra dello Zambia è ricordata come parte del ciclo più forte della sua storia, tragicamente interrotta il 28 aprile 1993 quando l’aereo che trasportava la squadra in Senegal per una partita di qualificazione a USA ’94 precipitò in Gabon, con la morte di trenta persone fra cui diciotto calciatori. Nel video gli highlights della partita di Gwangju: domani, a quasi ventinove anni di distanza, l’Italia Under-20 di Alberico Evani (in quella circostanza in panchina) potrà prendersi la rivincita.

[Immagine presa da gettyimages.it]