L’addio di Emerson ha scatenato la Roma alla ricerca di un nuovo terzino sinistro: alla fine è arrivato l’Argentino Jonathan Silva dallo Sporting Clube de Portugal.

Nome: Jonathan Cristian Silva
Data di nascita: 29 giugno 1994
Nazionalità: argentina
Ruolo: terzino sinistro
Costo trasferimento: prestito

Il nome a sorpresa per i tifosi della Roma è arrivato nelle prime ore dell’ultimo giorno di mercato: dopo la girandola di voci, l’affondo decisivo di Monchi è stato su Jonathan Silva. Cresciuto nell’Estudiantes, squadra della sua città, ha esordito pochi giorni prima del suo diciottesimo compleanno ma poi è rimasto nell’ombra collezionando solo spezzoni di partita; la svolta per lui è arrivata con Maurício Pellegrino in panchina: l’attuale manager del Southampton lo ha trasformato da esterno alto a esterno basso, facendo di lui il titolare. Da quel momento in poi, per lui oltre cinquanta presenze, quasi tutte dal primo minuto, in cui ha messo a segno quattro assist guadagnandosi l’attenzione di grandi club europei.

Alla fine scelse lo Sporting CP, nell’estate del 2014; la prima stagione, con Marco Silva in panchina, è stata una serie di alti e bassi, sia per la non brillante forma fisica che per la concorrenza di Jefferson: le presenze totali, tra prima squadra e squadra B, sono state ventisei, condite da cinque assist e ben tre goal, non proprio la specialità della casa: il primo all’esordio in squadra B contro l’Aves con una sassata all’incrocio, il secondo di testa niente meno che al Porto e il terzo di destro a Stamford Bridge in Champions League. Il momento più alto è stato senza dubbio la vittoria in Taça de Portugal, non vissuta da protagonista ma primo trofeo della sua carriera. La stagione successiva è stata quella della rivoluzione in casa Sporting: l’arrivo di Jorge Jesus ha stravolto ogni equilibrio e Silva, anche per vari piccoli fastidi muscolari, non ha mai reso al massimo. Dieci presenze e l’arrivo di Zeegelaar hanno favorito il ritorno in Argentina, nella sponda Xeneize di Buenos Aires, con un prestito di diciotto mesi al Boca Juniors: nella prima stagione la semifinale di Libertadores e tante presenze in campionato con un goal al Newell’s, nella seconda poche presenze e poca fiducia da parte di Arruabarrena prima e di Schelotto poi.

Quest’estate il ritorno allo Sporting, ma l’arrivo di Fábio Coentrão gli ha di nuovo chiuso le porte dell’undici titolare: per lui solo otto presenze da titolare e, seppur ai box, una Taça da Liga messa in bacheca proprio sabato scorso. A novembre l’infortunio al ginocchio che lo ha costretto all’intervento: lesione al collaterale del ginocchio destro e almeno tre mesi di stop. La chiamata della Roma giunge alla fine della sua convalescenza e il ritorno in campo non dovrebbe tardare per mettere a disposizione di Di Francesco le sue principali caratteristiche: tantissima corsa, buon piede soprattutto nei cross per la testa di Džeko e quella garra argentina che caratterizza gran parte degli uomini della terra albiceleste. E proprio con l’Albiceleste sono arrivate anche due presenze, ai tempi di Gerardo Martino, nell’attesa di convincere anche Jorge Sampaoli; con l’Under-17 invece ne sono arrivate nove, con tanto di goal al Mondiale del 2011 contro la Jamaica, altra sassata di sinistro che svela un’altra delle sue caratteristiche.

La concorrenza di Kolarov non è un ostacolo facile da superare, ma per Jonathan Silva il nemico più grande rimane la perfetta forma fisica che mai lo ha fatto rendere al suo meglio. Ora la grande opportunità nella Capitale, in prestito con obbligo di riscatto a sei milioni dopo la decima presenza: muscoli e ginocchio permettendo, Di Francesco avrà presto un’altra freccia per la corsia mancina.

[Foto da www.ansa.it]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Bryan Dabo – Fiorentina
Everton Luiz – SPAL
Iuri Medeiros – Genoa
Mauricio Lemos – Sassuolo
Jagoš Vuković – Verona
Rafinha – Inter
Damir Céter – Cagliari
Charalampos Lykogiannis – Cagliari
Sandro – Benevento
Guilherme – Benevento
Cheick Diabaté – Benevento
Lisandro López – Inter
Zinédine Machach – Napoli
Jean-Claude Billong – Benevento