Trent Alexander-Arnold Liverpool

Continua la rubrica di SpazioCalcio sui giovani talenti che oggi vi presenta uno dei protagonisti dell’andata dei play-off di Champions League giocati questa settimana: l’inglese Trent Alexander-Arnold.

Nome: Trent Alexander-Arnold
Data di nascita: 7 ottobre 1998
Nazionalità: inglese
Ruolo: difensore
Squadra: Liverpool

Una punizione perfetta che si è spenta nell’angolino basso alla sinistra del portiere, tanto è bastato a Trent Alexander-Arnold per farsi scoprire e conoscere da tutta l’Europa calcistica. La storia è del martedì appena trascorso (15 agosto), quando al minuto 35 un giovane inglese si è preso la responsabilità di un calcio piazzato a venticinque metri dalla porta, disegnando con il suo destro una parabola magnifica ed imprendibile per Oliver Baumann, immobile ed incredulo. Nei commenti successivi alla partita è spiccato soprattutto un semplice tweet firmato da uno dei più importanti giocatori della storia recente del Liverpool, Jamie Carragher, che ha rispolverato una foto di lui che entrava in campo accompagnato proprio da un Alexander-Arnold ancora bambino. Nella lega più ricca del mondo i Reds sono riusciti ad allevare nel proprio settore giovanile questo giovane dall’età di 6 anni fino a farlo arrivare al debutto da professionista il 14 novembre di un anno fa, nella vittoria contro il Middlesbrough. L’infortunio di Nathaniel Clyne di inizio agosto ha poi convinto Jürgen Klopp a dargli completa fiducia in questo primo scorcio di Premier League e nei play-off di Champions League.

Alexander-Arnold è un terzino destro già più che strutturato fisicamente con una falcata veramente notevole sia per la velocità di cui è dotato, sia per la resistenza che gli permette di coprire l’intera lunghezza della fascia senza troppe difficoltà. L’altra qualità più che interessante risiede nel suo piede destro, con cui ha firmato la rete su punizione e con cui riesce a rendersi pericoloso sia sui calci piazzati (anche i calci d’angolo) sia quando deve crossare in corsa. È già molto abile quando deve pressare in avanti, qualità che lo rende perfetto nel gioco di Klopp, mentre soffre ancora un po’ quando deve difendere in modo posizionale. Difficilmente dribbla nella propria metà campo, limitandosi perlopiù a smistare il pallone in avanti sfruttando le sue abilità tecniche ed una buona visione di gioco; mentre negli ultimi quaranta metri scatena anche la sua potenza fisica per creare superiorità numerica sull’out di destra. Uno dei ruoli con più penuria nel panorama mondiale è sicuramente quello del terzino destro ed Alexander-Arnold ha tutte le qualità per scalare velocemente le gerarchie, soprattutto con i dettami tattici di un maestro come Klopp.

[Immagine presa da the42.ie]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Alban Lafont
Oleksandr Zinchenko
Theo Hernández
Lorenzo Callegari
Matthijs de Ligt
Jorge Meré
Mason Holgate
Nadiem Amiri
Jesús Vallejo
Dominic Solanke
Lucas Tousart
Nicolás Schiappacasse
Riccardo Orsolini
Lautaro Martínez
Maxwel Cornet
João Carvalho
Dani Ceballos
Tom Davies
Alex Meret
Davinson Sánchez
Diogo Jota
Andreas Christensen
Kasper Dolberg
Moussa Dembélé
Benjamin Henrichs
Kylian Mbappé
Pablo Fornals
Rodrigo Amaral
Alexander Isak
Federico Chiesa