Rodrigo Amaral Uruguay

La rubrica sui giovani talenti del calcio mondiale tocca oggi uno dei migliori giocatori visti fin qui all’opera nel Sudamericano Sub-20 (attualmente in corso in Ecuador, stanotte si è giocata la seconda giornata dell’Hexagonal finale), l’attaccante dell’Uruguay Rodrigo Amaral. Questa la sua scheda.

Nome: Rodrigo Amaral Pereira
Data di nascita: 25 marzo 1997
Nazionalità: uruguayana
Ruolo: attaccante
Squadra: Nacional Montevideo

Cinque partite consecutive a segno nel Sudamericano Sub-20 su sei disputate, spesso con gol di pregevolissima fattura. Sono i numeri portentosi di Rodrigo Amaral, seconda punta classe 1997 che sta trascinando l’Uruguay alla qualificazione ai Mondiali Under-20 (più o meno già archiviata, visti i sei punti nelle prime due giornate e l’accesso garantito alle prime quattro) nonché alla vittoria del torneo che si sta disputando in Ecuador, un exploit che ricorda quello fatto due anni fa da un certo Giovanni Simeone. Chi non lo conosce e lo vede giocare come prima impressione non ha certo quella di un possibile calciatore di alto livello: non altissimo e soprattutto piuttosto largo come circonferenza, tanto da essere soprannominato Gordo per via del suo peso. Eppure basta ammirare i suoi primi movimenti per capire che ci si trova davanti a un ragazzo fuori dal comune: ha un sinistro da far invidia a chiunque, calcia con potenza impressionante da qualsiasi distanza e così ha fatto un paio di gol nell’attuale Sub-20 contro Brasile e Argentina, non proprio due avversari qualsiasi. Nella Celeste, di cui è veterano avendo già giocato il torneo due anni fa, capitano e numero 10, sta agendo come seconda punta accanto a Nicolás Schiappacasse, ma interpreta il ruolo in maniera atipica perché spesso si abbassa, quasi come se fosse un trequartista, o si allarga sulla fascia per prendere il pallone e calciare da fuori area, movimento che spesso crea problemi alle difese avversarie. È di proprietà del Nacional Montevideo, col Bolso però ancora non è diventato un titolare fisso e anzi nell’ultimo Campeonato Uruguayo Especial ha giocato solo diciotto minuti contro il Liverpool Montevideo lo scorso 11 settembre, con l’unico gol realizzato addirittura un anno e mezzo fa. La sua carriera fin qui si è quindi espressa meglio a livello di nazionale che di club, forse sarebbe il caso di misurarsi con un campionato più importante di quello uruguayano, magari in Europa: l’anno scorso ci aveva pensato la Fiorentina, ora con le sue prestazioni al Sub-20 sicuramente avrà su di sé gli occhi di altre squadre, magari in Italia visto che il suo agente è Daniel Fonseca, che ha giocato per oltre un decennio in Serie A e ora ha già portato alcuni suoi assistiti.

[Immagine presa da prensafutbol.cl]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Alexander Isak
Federico Chiesa