Jordi Mboula Monaco

Continua anche questa settimana la rubrica di SpazioCalcio sui giovani talenti, oggi vi presentiamo uno dei giocatori più seguiti nell’intero panorama europeo: Jordi Mboula.

Nome: Jordi Mboula Queralt
Data di nascita: 16 marzo 1999
Nazionalità: spagnola
Ruolo: attaccante
Squadra: Monaco

Il suo trasferimento all’inizio dell’estate appena trascorsa ha suscitato molto clamore, con il Barcellona che aveva coltivato a partire dal 2010 nella propria cantera un talento in grado molto presto di diventare il nuovo craque del calcio europeo. Parliamo naturalmente di Jordi Mboula, letteralmente soffiato dal Monaco ai catalani pagando soltanto i tre milioni della clausola rescissoria prevista dal contratto giovanile firmato in precedenza con i blaugrana. La parabola di questo giovane non si è bloccata in questi primi mesi nel Principato e finalmente nello scorso turno è arrivata la prima convocazione con la prima squadra di Leonardo Jardim che l’aveva già aggregato con i “grandi” nel ritiro estivo. In attesa del debutto da professionista in Ligue 1, Mboula sta continuano a stupire nella squadra under-19 e soprattutto nella Youth League, in cui ha già realizzato quattro reti in quattro apparizioni, mantenendo la media della scorsa stagione in Catalogna in cui era arrivato ad otto gol in otto presenze, prima della sconfitta in semifinale contro i futuri campioni del Red Bull Salisburgo. Da incorniciare il gol firmato contro il Borussia Dortmund che gli è valso una nomination per il Puskás Award 2017 poi vinto da Olivier Giroud.

Mboula è un’ala pura, dotato di grandi capacità atletiche che gli permettono strappi di 30-40 metri a piena velocità ma anche una resistenza allo sforzo notevole. Una delle caratteristiche più sorprendenti, considerata la giovane età, è l’essere già praticamente ambidestro, infatti, riesce ad essere preciso nelle giocate e nelle conclusioni con entrambi i piedi, una qualità che gli permette di essere schierato indifferentemente a destra od a sinistra, anche se viene utilizzato prevalentemente sull’out destro. È difficilissimo da arginare nell’uno contro uno perché può andare indistintamente verso il centro del campo oppure in fascia e riesce sempre a farlo ad una velocità pazzesca che mette in crisi il diretto marcatore. Nell’ultimo periodo ha affinato il tiro di interno sinistro con il mancino dopo essere rientrato dentro il campo, come dimostrato in semifinale l’anno scorso contro il Salisburgo.

Ha una freddezza già abbastanza buona se paragonata al fatto di non essere un centravanti e di essere ancora giovanissimo. Il Monaco ha perso Kylian Mbappé nel finale dell’estate, ma con questo colpo potrebbe aver già trovato un nuovo giocatore in grado ben presto di scatenare un’asta che potrebbe toccare cifre superiori al centinaio di milioni.

[Immagine presa da goal.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Richarlison
Hidde ter Avest
Mikel Oyarzabal
Donny van de Beek
Federico Valverde
Kai Havertz
Pietro Pellegri
Patrick Cutrone
Wuilker Faríñez
Issa Diop
Nicolò Barella
Xadas
Trent Alexander-Arnold
Alban Lafont
Oleksandr Zinchenko
Theo Hernández
Lorenzo Callegari
Matthijs de Ligt
Jorge Meré
Mason Holgate
Nadiem Amiri
Jesús Vallejo
Dominic Solanke
Lucas Tousart
Nicolás Schiappacasse
Riccardo Orsolini
Lautaro Martínez
Maxwel Cornet
João Carvalho
Dani Ceballos
Tom Davies
Alex Meret
Davinson Sánchez
Diogo Jota
Andreas Christensen
Kasper Dolberg
Moussa Dembélé
Benjamin Henrichs
Kylian Mbappé
Pablo Fornals
Rodrigo Amaral
Alexander Isak
Federico Chiesa