Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Vanja Milinković-Savić (Torino)

0
Vanja Milinković-Savić Torino

Non si ferma neanche durante il weekend la rubrica di SpazioCalcio che vi presenta i nuovi stranieri che giocheranno in Serie A, oggi tocca a Vanja Milinković-Savić del Torino, fratello minore di Sergej della Lazio.

Nome: Vanja Milinković-Savić
Data di nascita: 20 febbraio 1997
Nazionalità: serba
Ruolo: portiere
Squadra di provenienza: Lechia Danzica
Costo trasferimento: 2.6 milioni

La stagione passata del Torino è stata discreta, nono posto in classifica con qualche possibilità addirittura di poter fare meglio, ma i grossi limiti difensivi (66 reti subite) hanno impedito ai granata di poter ambire ad un posto in Europa. Inoltre si è dovuto aggiungere anche la fine del prestito di Joe Hart, con il presidente Urbano Cairo che si è tutelato con Salvatore Sirigu negli scorsi giorni, ma già nello scorso gennaio aveva definito l’ingaggio di un altro estremo difensore: Vanja Milinković-Savić. Un acquisto incentrato verso il futuro, considerato che il fratello minore di Sergej (in forza alla Lazio) ha compiuto vent’anni soltanto lo scorso febbraio. Per lui anche un passato da tesserato del Manchester United che l’aveva acquistato dal Vojvodina, ma in Inghilterra non è mai riuscito a giocare a causa delle difficoltà per ottenere il permesso di lavoro. Così il Torino ha concluso il suo arrivo dal Lechia Danzica lo scorso 31 gennaio, lasciandolo in prestito fino a giugno. Tuttavia, dopo la sua firma, il club polacco lo ha relegato in panchina e così il giocatore ha iniziato ad allenarsi in Piemonte già dalla primavera scorsa.

Milinković-Savić è stato quindi già valutato dal tecnico Siniša Mihajlović ed alcune indiscrezioni raccontano che l’allenatore del Milan lo valuti ancora un po’ acerbo per essere un titolare in Serie A. In effetti anche durante gli ultimi Europei under-21 l’estremo difensore non è stato irreprensibile nella Serbia, soprattutto con l’errore nella prima giornata che ha regalato la rete a Gonçalo Guedes. I mezzi fisici sicuramente non gli mancano, oltre due metri di altezza ed è anche piuttosto reattivo quando deve intervenire su tiri da breve distanza. A livello tecnico ha ancora punti deboli per quanto riguarda la presa, in particolar modo quando deve uscire in presa alta. L’età è comunque giovanissima e le qualità non mancano per renderlo un portiere di buon livello anche per il campionato italiano.

[Immagine presa da alfredopedulla.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

João Schmidt – Atalanta
Nikola Milenković – Fiorentina
Timothy Castagne – Atalanta

Adam Marušić – Lazio
Andreas Cornelius – Atalanta
Mateo Musacchio – Milan

Héctor Moreno – Roma
Ricardo Rodríguez – Milan
Adam Ounas – Napoli
Rick Karsdorp – Roma
Bruno Gaspar – Fiorentina
André Silva – Milan
Hakan Çalhanoğlu – Milan

Maxime Gonalons – Roma