Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Seung-woo Lee (Verona)

0

Continuano le ufficialità in questa ultima giornata della sessione estiva di calciomercato: l’Hellas Verona ha preso dal Barcellona l’attaccante coreano Seung-woo Lee, ecco la sua scheda.

Nome: Seung-woo Lee
Data di nascita: 6 gennaio 1998
Nazionalità: sudcoreana
Ruolo: attaccante
Squadra di provenienza: Barcellona B
Costo trasferimento: 1.500.000€

Dal Barcellona al Verona. Ovviamente non si tratta della prima squadra, altrimenti sarebbe stato un colpo a sensazione, ma l’acquisto di Seung-woo Lee da parte dei gialloblù è comunque un profilo che va seguito. Ha soltanto diciannove anni, ma la sua carriera è già lunga e nemmeno troppo facile. Il Barça lo prende dopo averlo visto dodicenne in un torneo giovanile, la Danone Cup a Johannesburg, e lo inserisce nella cantera ma il suo trasferimento, assieme a quello di altri ragazzini, viene ritenuto irregolare dalla FIFA che condanna i blaugrana per aver violato l’Articolo 19 legato agli ingaggi di giocatori minorenni. Per coronare il suo sogno di vestire la maglia del Barcellona (anche qui, ovviamente, della squadra B) bisogna attendere che compia diciotto anni, quando lo stop al mercato imposto dalla FIFA è finito e lui può essere ingaggiato. Debutta in UEFA Youth League con gol il 23 febbraio 2016 contro il Midtjylland, ma di fatto questa competizione è l’unica in cui può giocare, perché a livello di campionato colleziona solo una presenza in Segunda División B, l’equivalente spagnolo della Serie C.

Un occasione di riscatto arriva a maggio: in Corea del Sud si giocano i Mondiali Under-20 e lui comincia benissimo, segnando nella gara d’esordio con un pallonetto all’Argentina e ripetendosi nel match successivo della fase a gironi contro la Guinea con un tiro dal limite deviato, alla fine sono quattro le presenze con la sua nazionale che esce agli ottavi col Portogallo. Gioca prevalentemente come ala sinistra, ma è un attaccante mobile e veloce che può cambiare di posizione con frequenza e che con la nazionale giovanile sudcoreana ha segnato tanto (è stato accostato a Lionel Messi, ma il paragone non può reggere). Il Verona l’ha preso superando la concorrenza della Dinamo Zagabria facendogli firmare un contratto quadriennale ma attenzione: per i prossimi due anni il Barcellona può esercitare la clausola di riacquisto (o recompra, in Spagna) e perciò sarà osservato con attenzione dal suo vecchio club, che potrà decidere se riportarlo alla base e farlo giocare coi grandi. Intanto ora il suo presente si chiama Hellas e Fabio Pecchia, alla ricerca di altri attaccanti per rinforzare il suo reparto.

LE PRECEDENTI SCHEDE

Benedikt Höwedes – Juventus
Samuel Armenteros – Benevento
Petar Brlek – Genoa
Gregory van der Wiel – Cagliari
Jens Stryger Larsen – Udinese
João Cancelo – Inter
Blaise Matuidi – Juventus
Germán Pezzella – Fiorentina
Gil Dias – Fiorentina
Valentin Eysseric – Fiorentina
Dalbert – Inter
Nicolas N’Koulou – Torino
Felipe Caicedo – Lazio
Riad Bajić – Udinese
Bram Nuytinck – Udinese
Pa Konate – SPAL
Jordan Veretout – Fiorentina
Rodrigo Bentancur – Juventus
Sauli Väisänen – SPAL
Svante Ingelsson – Udinese
Rafik Zekhnini – Fiorentina
Lucas Leiva – Lazio
Paweł Jaroszyński – Chievo
Álex Berenguer – Torino
Cengiz Ünder – Roma
Leandro Cabrera – Crotone
Robin Gosens – Atalanta
Aly Mallé – Udinese
Nicolas Haas – Atalanta
Douglas Costa – Juventus
Dawid Kownacki – Sampdoria
José Luis Palomino – Atalanta
Antonín Barák – Udinese
Lyanco – Torino
Vitor Hugo – Fiorentina
Gianluca Gaudino – Chievo
Vanja Milinković-Savić – Torino
João Schmidt – Atalanta
Nikola Milenković – Fiorentina
Timothy Castagne – Atalanta
Adam Marušić – Lazio
Andreas Cornelius – Atalanta
Mateo Musacchio – Milan
Héctor Moreno – Roma
Ricardo Rodríguez – Milan
Adam Ounas – Napoli
Rick Karsdorp – Roma
Bruno Gaspar – Fiorentina
André Silva – Milan
Hakan Çalhanoğlu – Milan
Maxime Gonalons – Roma