Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Nani (Lazio)

0

Lazio attivissima in questo ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato: i biancocelesti hanno fatto un gran colpo con l’arrivo in Italia dell’esterno portoghese Nani.

Nome: Luís Carlos Almeida da Cunha
Data di nascita: 17 novembre 1986
Nazionalità: portoghese
Ruolo: centrocampista – attaccante
Squadra di provenienza: Valencia
Costo trasferimento: prestito

Venduto Baldé Diao Keita al Monaco per trenta milioni la Lazio doveva trovare un sostituto in breve tempo per chiudere la sua sessione di calciomercato. Con l’aiuto di Jorge Mendes, che ha curato il trasferimento nel Principato dell’attaccante senegalese, è stato possibile arrivare a un nome di prestigio che da una decina d’anni ha fatto grandi cose in giro per l’Europa: Nani. La trattativa per portare a Roma l’esterno portoghese è stata piuttosto veloce, Claudio Lotito ha raggiunto un accordo col Valencia per un prestito oneroso (due milioni) con diritto di riscatto fissato a ulteriori otto, poco più di quanto gli spagnoli avevano pagato al Fenerbahçe un anno fa. Nani, dopo sette stagioni al Manchester United, era finito un po’ in disparte ai Red Devils (dove, fino al 2012, si era segnalato come uno dei migliori esterni offensivi al mondo) nel 2014 aveva cercato di risollevare la sua carriera tornando alle origini, ossia allo Sporting Clube de Portugal: riscatto avvenuto nel suo primo club, ma a Lisbona è in prestito e a fine anno torna in Inghilterra solo per qualche mese, prima di essere ceduto a titolo definitivo al Fenerbahçe.

Fra Portogallo, Turchia e Spagna è tornato a essere quel giocatore spesso determinante di inizio carriera. Ha ritrovato un posto più o meno fisso da titolare (l’anno scorso venticinque presenze con cinque reti in Liga più una in Copa del Rey) e un alto numero di gol e assist, anche se l’unico trofeo vinto è stato la Taça de Portugal con lo Sporting CP nel 2014-2015. Questo a livello di club, perché un anno fa è stato fra i protagonisti della cavalcata sorprendente del Portogallo a EURO 2016, con tre gol fra cui uno in semifinale contro il Galles valso la certezza dell’accesso alla finale poi vinta coi padroni di casa della Francia. Tatticamente per Simone Inzaghi può essere utilissimo sia come esterno (gioca su entrambe le fasce senza problemi) sia come seconda punta al fianco di Ciro Immobile (cosa più probabile col 3-5-2 scelto per inizio stagione), di sicuro arriva per fare il titolare e i tifosi della Lazio possono iniziare a sognare i suoi dribbling spettacolari ad alta velocità.

[Immagine presa da sslazio.it]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Aristóteles Romero – Crotone
Seung-woo Lee – Verona
Benedikt Höwedes – Juventus
Samuel Armenteros – Benevento
Petar Brlek – Genoa
Gregory van der Wiel – Cagliari
Jens Stryger Larsen – Udinese
João Cancelo – Inter
Blaise Matuidi – Juventus
Germán Pezzella – Fiorentina
Gil Dias – Fiorentina
Valentin Eysseric – Fiorentina
Dalbert – Inter
Nicolas N’Koulou – Torino
Felipe Caicedo – Lazio
Riad Bajić – Udinese
Bram Nuytinck – Udinese
Pa Konate – SPAL
Jordan Veretout – Fiorentina
Rodrigo Bentancur – Juventus
Sauli Väisänen – SPAL
Svante Ingelsson – Udinese
Rafik Zekhnini – Fiorentina
Lucas Leiva – Lazio
Paweł Jaroszyński – Chievo
Álex Berenguer – Torino
Cengiz Ünder – Roma
Leandro Cabrera – Crotone
Robin Gosens – Atalanta
Aly Mallé – Udinese
Nicolas Haas – Atalanta
Douglas Costa – Juventus
Dawid Kownacki – Sampdoria
José Luis Palomino – Atalanta
Antonín Barák – Udinese
Lyanco – Torino
Vitor Hugo – Fiorentina
Gianluca Gaudino – Chievo
Vanja Milinković-Savić – Torino
João Schmidt – Atalanta
Nikola Milenković – Fiorentina
Timothy Castagne – Atalanta
Adam Marušić – Lazio
Andreas Cornelius – Atalanta
Mateo Musacchio – Milan
Héctor Moreno – Roma
Ricardo Rodríguez – Milan
Adam Ounas – Napoli
Rick Karsdorp – Roma
Bruno Gaspar – Fiorentina
André Silva – Milan
Hakan Çalhanoğlu – Milan
Maxime Gonalons – Roma