Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Gregory van der Wiel (Cagliari)

0
Gregory van der Wiel Cagliari

Continua la rubrica di SpazioCalcio che vi presenta i nuovi stranieri che giocheranno in Serie A, oggi il Cagliari ha messo a segno un nuovo colpo per la propria linea difensiva: Gregory van der Wiel.

Nome: Gregory Kurtley van der Wiel
Data di nascita: 3 febbraio 1988
Nazionalità: olandese
Ruolo: difensore
Squadra di provenienza: Fenerbahçe
Costo trasferimento: 2.5 milioni

La prima giornata di campionato non è stato esaltante per il Cagliari, un 3-0 netto contro la Juventus nonostante buoni sprazzi di gioco, a cui si aggiunge una seconda partita altrettanto difficile a San Siro contro il lanciatissimo Milan. Uno dei punti deboli dei rossoblù, anche nella passata stagione, è stato sicuramente la difesa e più in generale tutta la fase difensiva, come testimoniano i settantasei gol subiti. Per rinforzarla il presidente Tommaso Giulini ha definito in questi giorni un acquisto sicuramente con esperienza internazionale: Gregory van der Wiel, arrivato per una cifra di poco superiore ai due milioni di euro e con un contratto triennale. L’olandese arriva in Sardegna con un palmarès tra i più ricchi di tutta la Serie A, composto da sette coppe nazionali, quattro supercoppe e cinque campionati divisi tra Ajax e Paris Saint-Germain. Tuttavia la sua parabola è ormai in discesa da qualche anno, dopo che nel 2009-2010 si era affermato come uno dei terzini destri più promettenti a livello europeo, con una partecipazione ai Mondiali da protagonista (l’Olanda venne sconfitta in finale dalla Spagna). Nella scorsa stagione ha messo insieme soltanto diciassette presenze totali al Fenerbahçe, sia a causa di alcuni infortuni sia per un ambientamento tutt’alto che semplice in Turchia, tanto che nell’amichevole giocata dai sardi contro i turchi quest’estate il terzino è stato ampiamente fischiato ed emarginato dai compagni.

L’obiettivo primario di van der Wiel è quello di fare meglio di ciò che è riuscito ad esprimere Mauricio Isla, che tra l’altro si è trasferito ad inizio estate proprio al Fenerbahçe. Vicino alla soglia dei trent’anni, l’olandese è un terzino destro che nei primi anni di carriera riusciva ad abbinare ottimamente una buona solidità difensiva a delle ottime sortite a livello offensivo, soprattutto quando riusciva a sfruttare la buona tecnica di base di cui è dotato. Nel 4-3-1-2 o nel 4-4-2 di Massimo Rastelli il ruolo per lui sarà quello di terzino destro, con qualche possibilità di vederlo laterale di centrocampo in particolari situazioni di punteggio e di andamento del match. Nelle ultime stagioni i ripetuti infortuni ne hanno limitato la mobilità, per questo sarà fondamentale che van der Wiel riesca a capire come sfruttare la propria esperienza per mascherare i propri difetti.

[Immagine presa da twitter.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Jens Stryger Larsen – Udinese
João Cancelo – Inter
Blaise Matuidi – Juventus
Germán Pezzella – Fiorentina
Gil Dias – Fiorentina
Valentin Eysseric – Fiorentina
Dalbert – Inter
Nicolas N’Koulou – Torino
Felipe Caicedo – Lazio
Riad Bajić – Udinese
Bram Nuytinck – Udinese
Pa Konate – SPAL
Jordan Veretout – Fiorentina
Rodrigo Bentancur – Juventus
Sauli Väisänen – SPAL
Svante Ingelsson – Udinese
Rafik Zekhnini – Fiorentina
Lucas Leiva – Lazio
Paweł Jaroszyński – Chievo
Álex Berenguer – Torino
Cengiz Ünder – Roma
Leandro Cabrera – Crotone
Robin Gosens – Atalanta
Aly Mallé – Udinese
Nicolas Haas – Atalanta
Douglas Costa – Juventus
Dawid Kownacki – Sampdoria
José Luis Palomino – Atalanta
Antonín Barák – Udinese
Lyanco – Torino
Vitor Hugo – Fiorentina
Gianluca Gaudino – Chievo
Vanja Milinković-Savić – Torino
João Schmidt – Atalanta
Nikola Milenković – Fiorentina
Timothy Castagne – Atalanta
Adam Marušić – Lazio
Andreas Cornelius – Atalanta
Mateo Musacchio – Milan
Héctor Moreno – Roma
Ricardo Rodríguez – Milan
Adam Ounas – Napoli
Rick Karsdorp – Roma
Bruno Gaspar – Fiorentina
André Silva – Milan
Hakan Çalhanoğlu – Milan
Maxime Gonalons – Roma