Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Douglas Costa (Juventus)

0

È appena diventato ufficiale il nuovo grande acquisto della Juventus: Douglas Costa arriva dal Bayern Monaco e sarà un’ottima arma da utilizzare per Massimiliano Allegri nella nuova stagione. Questa la sua scheda.

Nome: Douglas Costa de Souza
Data di nascita: 14 settembre 1990
Nazionalità: brasiliana
Ruolo: centrocampista – attaccante
Squadra di provenienza: Bayern Monaco
Costo trasferimento: prestito

Era atteso da tempo il primo grande colpo di mercato della Juventus ed è puntualmente arrivato. Con una trattativa concretizzata a inizio settimana Giuseppe Marotta e Fabio Paratici hanno preso uno dei migliori esterni disponibili in circolazione, il brasiliano Douglas Costa. Prestito annuale a sei milioni di euro e diritto di riscatto a quaranta milioni di euro, più un ulteriore milione di bonus legato alle prestazioni: non proprio un prezzo di favore, ma questi soldi li vale tutti. Nell’ultima stagione al Bayern Monaco il brasiliano è stato penalizzato da un paio di infortuni e soprattutto dalla presenza “ingombrante” di Arjen Robben sulla destra e Franck Ribéry sulla sinistra, finendo molto spesso in panchina e giocando solo quattordici volte dall’inizio in Bundesliga. Il mancato utilizzo da titolare, dopo essere stato invece uno dei punti di forza nel 2015-2016 (suo primo anno in Germania, reduce dai trionfi in Ucraina allo Shakhtar Donetsk) l’ha portato a chiedere la cessione, con l’arrivo di James Rodríguez tutto si è velocizzato e poche ore dopo l’annuncio del colombiano Douglas Costa è sbarcato a Torino, con le visite mediche svolte stamattina.

Se Carlo Ancelotti non l’ha utilizzato al meglio Massimiliano Allegri potrà invece avere a disposizione un’ala di altissimo livello, perfetta per il 4-2-3-1 messo in campo da gennaio in poi. Può giocare indifferentemente sulla sinistra o sulla destra (è mancino) e su qualsiasi fascia stia è un pericolo pubblico per gli avversari: velocissimo, con un alto numero di dribbling effettuati e riusciti ma soprattutto una valanga di cross per i compagni al centro dell’area (Paulo Dybala e Gonzalo Higuaín si preparino…), spesso precisi. Un difetto che gli si può trovare, visto il ruolo che svolge, è il basso numero di gol: in carriera non è andato oltre i sette a stagione, al massimo sei in un campionato (con lo Shakhtar Donetsk nel 2011-2012), a questo però sopperisce con i tantissimi assist che lo rendono comunque utile nella manovra offensiva. Fra un mese potrà debuttare nella Supercoppa Italiana contro la Lazio, a quasi ventisette anni sta entrando nel momento migliore della sua carriera e per la Juventus che vuole ripartire dopo la sconfitta in finale di Champions League è senza dubbio l’uomo giusto, anche più dell’altro grande obiettivo per l’esterno ossia Federico Bernardeschi, in quanto ha una maggiore e positiva esperienza internazionale.

[Immagine presa da juventus.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Dawid Kownacki – Sampdoria
José Luis Palomino – Atalanta
Antonín Barák – Udinese
Lyanco – Torino
Vitor Hugo – Fiorentina
Gianluca Gaudino – Chievo
Vanja Milinković-Savić – Torino
João Schmidt – Atalanta
Nikola Milenković – Fiorentina
Timothy Castagne – Atalanta
Adam Marušić – Lazio
Andreas Cornelius – Atalanta
Mateo Musacchio – Milan
Héctor Moreno – Roma
Ricardo Rodríguez – Milan
Adam Ounas – Napoli
Rick Karsdorp – Roma
Bruno Gaspar – Fiorentina
André Silva – Milan
Hakan Çalhanoğlu – Milan
Maxime Gonalons – Roma