Walace Udinese

Oggi ricominciano due dei maggiori campionati in Europa, la Liga e la Bundesliga, mentre per la Serie A ci sarà ancora una settimana di attesa. Intanto continua la rubrica di SpazioCalcio sui nuovi stranieri che vi presenta Walace, appena arrivato all’Udinese dall’Hannover.

Nome: Walace Souza Silva
Data di nascita: 4 aprile 1995
Nazionalità: brasiliana
Ruolo: centrocampista
Costo trasferimento: 6.000.000€

Uno dei grandi rompicapi della stagione scorsa dell’Udinese è stato senza dubbio il centrocampo, che non ha mai conosciuto soluzioni di continuità né per quanto riguardava il modulo utilizzato né per quanto riguardava gli uomini sul terreno di gioco. Inoltre ci sono stati anche i cambi in panchina a peggiorare il tutto, con una squadra che non sembra aver avuto una grande logica nella propria costruzione, anche perché alcuni giocatori si sono dimostrati inadatti a compiere i compiti richiesti. Così in questo calciomercato estivo il Responsabile dell’Area Tecnica Pierpaolo Marino si è senz’altro concentrato sul trovare un uomo in grado di rinforzare un settore in forte deficit. In vantaggio per ricoprire questo ruolo sembrava il turco Dorukhan Toköz, ma le difficoltà nel concludere l’affare hanno spinto la società friulana ad acquistare a titolo definitivo per sei milioni di euro il brasiliano Walace dall’Hannover. Il classe 1995 arriva in Serie A dopo aver giocato nelle ultime due stagioni e mezza in Bundesliga, dove si è dimostrato un giocatore utile ma non fondamentale sia nella sua prima avventura all’Amburgo che poi nel club della Bassa Sassonia. L’ultima stagione per lui registra ventotto presenze totali, ma cercherà di fare sicuramente a Udine, puntando a riconquistarsi la nazionale maggiore del Brasile in cui non viene convocato dalle amichevoli del novembre dell’anno scorso (sono cinque le apparizioni totali), mentre con le giovanili è stato titolare nelle Olimpiadi del 2016, concluse con il successo in finale contro la Germania.

Walace è un centrocampista centrale che ha caratteristiche prettamente difensive, tanto che per la maggior parte delle volte nella sua carriera è stato impiegato come mediano per dare protezione alla linea difensiva. Forte fisicamente, ha un innato senso della posizione e riesce a mettersi sulle linee di passaggio per chiudere possibili suggerimenti alle proprie spalle, mentre in fase di costruzione si limita a smistare il pallone con semplicità e il più vicino possibile, senza cercare mai soluzioni difficili che potrebbero tagliare a metà la squadra avversaria. Igor Tudor ha finora alternato la mediana a due e quella a tre, con Walace che può adattarsi senza problemi ad entrambe, garantendo l’equilibrio necessario per poter magari arretrare proprio a centrocampo Rodrigo de Paul e migliorare così la circolazione del pallone, senza perdere eccessivamente le distanze in fase difensiva e in quella di transizione negativa. Per le caratteristiche che ha non dovrebbero esserci molti dubbi sulla sua titolarità in mezzo al campo e anche l’adattamento a un altro campionato non dovrebbe essere così complicato dopo aver già giocato in Bundesliga.

I NUOVI STRANIERI DELLA SERIE A 2019-2020 – LE PRECEDENTI SCHEDE

Léo Duarte (Milan)
Jony (Lazio)
Hernani (Parma)
Martin Škrtel (Atalanta)
Nahitan Nández (Cagliari)
Lasse Schöne (Genoa)
Romelu Lukaku (Inter)
Danilo (Juventus)
Jaromír Zmrhal (Brescia)
Amir Rrahmani (Verona)
Brayan Vera (Lecce)
Sinan Gümüş (Genoa)
Szymon Żurkowski (Fiorentina)
Romario Benzar (Lecce)
Takehiro Tomiyasu (Bologna)
Julian Chabot (Sampdoria)
Jeremy Toljan (Sassuolo)
Florian Ayé (Brescia)
Yevhen Shakhov (Lecce)
Rafael Leão (Milan)
Elif Elmas (Napoli)
Valentino Lazaro (Inter)
Igor (SPAL)
Aleksa Terzić (Fiorentina)
Jerdy Schouten (Bologna)
Jhon Chancellor (Brescia)
Morten Thorsby (Sampdoria)
Stefano Denswil (Bologna)
Jesse Joronen (Brescia)
Denis Vavro (Lazio)
Rodrigo Becão (Udinese)
Adrien Rabiot (Juventus)
Ruslan Malinovskyi (Atalanta)
Diego Godín (Inter)
Sebastian Walukiewicz (Cagliari)
Pau López (Roma)
Andreas Skov Olsen (Bologna)
Matthijs de Ligt (Juventus)
Aaron Ramsey (Juventus)
Gonzalo Maroni (Sampdoria)
Theo Hernández (Milan)