La scheda di presentazione dei nuovi stranieri di Serie A di quest’oggi è dedicata al difensore serbo del Palermo Slobodan Rajkovic, pescato in Germania dove vestiva la maglia del Darmstadt.

 

Nome: Slobodan Rajkovic
Data di nascita: 3 febbraio 1989
Nazionalità: serba
Ruolo: difensore
Costo trasferimento: 1.500.000€

I sessantacinque gol incassati nella scorsa stagione, seconda peggior difesa dietro al Frosinone, e le cattive prestazioni di Giancarlo González, pilastro nel 2014-2015 ma crollato di rendimento nel 2015-2016, hanno obbligato il Palermo a cercare nuovi innesti nel pacchetto arretrato per cercare di colmare le tante lacune. Manca ancora qualcosa dietro e forse le ultime due settimane di mercato potranno dare una mano ai rosanero, ma fra chi c’è già si è segnalato in positivo il centrale serbo Slobodan Rajkovic, arrivato in Sicilia dopo aver contribuito alla salvezza del Darmstadt, società tornata in Bundesliga a trentaquattro anni dall’ultima volta e capace di evitare la retrocessione contro quasi tutti i pronostici. Rajkovic ha una carriera di discreto livello: è stato per anni di proprietà del Chelsea, riuscendo però a giocare solo partite amichevoli con i Blues, poi ha girato l’Olanda per quattro stagioni fra PSV Eindhoven, Twente e Vitesse prima di accasarsi definitivamente all’Amburgo, dove però non ha mai avuto un ruolo da titolare fisso (al massimo sedici presenze nel 2011-2012, anche per vari problemi fisici). Il fatto di non aver mai completato un intero campionato può essere un limite, però fra le amichevoli e la gara di sabato scorso in Coppa Italia, vinta 1-0 sul Bari all’ultimo istante dei tempi supplementari, ha dato delle buone risposte giocando sul centro-sinistra nella difesa a tre di Davide Ballardini. È un centrale forte fisicamente che si fa valere nel gioco aereo ed è piuttosto duro negli interventi, tanto che lui stesso ha ammesso di essere piuttosto aggressivo (ma l’ultima espulsione risale al 30 ottobre 2011 e non ha mai preso più di quattro ammonizioni a campionato). Magari la sua carriera non ha rispettato le attese dei primi anni, e in questo ha influito un episodio ai Giochi olimpici del 2008 dove sputò all’arbitro in una partita contro l’Argentina prendendosi alcuni mesi di squalifica, ma il Palermo punta su di lui e gli ha fatto firmare un contratto quadriennale, a testimonianza di come la dirigenza rosanero ritenga di aver preso un difensore di qualità.

[Immagine presa da grsportsagency.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Saša Lukic – Torino
Karol Linetty – Sampdoria
Marko Pajac – Cagliari
Hernán Toledo – Fiorentina
Moritz Leitner – Lazio
Haitam Aleesami – Palermo
Carlos Sánchez – Fiorentina
Thomas Vermaelen – Roma
Bryan Cabezas – Atalanta
Kevin Diks – Fiorentina
Gustavo Gómez – Milan
Hamdi Harbaoui – Udinese
Wallace – Lazio
Jordan Lukaku – Lazio
Federico Fazio – Roma
Arkadiusz Milik – Napoli
Bartlomiej Dragowski – Fiorentina
Patrik Schick – Sampdoria
Lucas Boyé – Torino
Ladislav Krejcí – Bologna
Rodrigo de Paul – Udinese
Filip Djuricic – Sampdoria
Ianis Hagi – Fiorentina
Marko Pjaca – Juventus
Gerson – Roma
Leonel Vangioni – Milan
Ádám Nagy – Bologna
Caner Erkin – Inter
Alisson – Roma
Adalberto Peñaranda – Udinese
Bruno Alves – Cagliari
Lucas Ocampos – Genoa
Dani Alves – Juventus
Éver Banega – Inter