I nuovi stranieri della Serie A: Rafael Leão (Milan)

0

Il colpo del giorno è stato quello del Milan che ha ufficializzato Rafael Leão dal Lille (leggi articolo): SpazioCalcio ve lo presenta.

Nome: Rafael Alexandre da Conceição Leão
Data di nascita: 10 giugno 1999
Nazionalità: portoghese
Ruolo: attaccante
Costo trasferimento: 30 milioni

Nel mentre che il mix di attaccanti in Serie A aspetta solo il via, il Milan ha piazzato il primo colpo per quanto riguarda il reparto avanzato: per trenta milioni più cinque di bonus è arrivato dal Lille Rafael Leão, portoghese classe ’99. Attaccante veloce, ancora non ha trovato il suo ruolo tra prima e seconda punta ma, in fase realizzativa, si è dimostrato molto efficace, soprattutto sui palloni poco puliti.

Con lo Sporting ha fatto esordio e goal nella stessa partita, in Taça de Portugal contro l’Oleiros nell’ottobre 2017, ma il grande calcio lo ha conosciuto il 2 marzo 2018: Classico tra Porto e Sporting all’Estádio do Dragão, Doumbia esce per infortunio e Leão entra al minuto quarantatré, tempo due minuti e Bryan Ruiz lo mette in porta e lui, con un tunnel a Casillas, appoggia in rete il provvisorio uno a uno (leggi articolo). In realtà, nell’Academia di Alcochete, Leão ha passato molto tempo, sin da quando era bambino: a partire dall’Under 13, è arrivato alla Youth League nel 2016 e alle prime presenze in squadra B nel maggio del 2017.

Dopo l’esordio trionfale col Porto, altre tre presenze in prima squadra e la chiamata del Lille quando lui e tanti suoi compagni hanno rescisso il contratto dopo il caos societario ma soprattutto dopo l’aggressione di alcuni tifosi a un gruppo di giocatori (leggi articolo). Coi Dogues, ventisei presenze e otto goal con una maglia non sempre da titolare, in una stagione da secondo posto dietro il PSG che, oltre a lui, ha lanciato anche Nicolas Pépé e Jonathan Bamba. Con la maglia della Selecção, quella dei grandi, non ha ancora esordito ma ha totalizzato oltre quaranta presenze e otto goal con tutte le selezioni giovanili, compreso quello contro il Sudafrica nell’ultimo Mondiale Under 20.

Il Milan è stato bravo a superare la concorrenza di tante grandi, soprattutto inglesi, per un prospetto che comunque ha appena compiuto vent’anni e ha già tante presenze in prima squadra tra Portogallo e Francia; ora spetta a lui condividere con Krzysztof Piątek un attacco che resta comunque quello di una delle squadre più importanti del mondo, se non altro per la storia, giustificare un pesante quinquennale e riportare il Milan in Europa dopo le brutte vicende, di campo e non, degli ultimi anni.

I NUOVI STRANIERI DELLA SERIE A 2019-2020 – LE PRECEDENTI SCHEDE

Elif Elmas (Napoli)
Valentino Lazaro (Inter)
Igor (SPAL)
Aleksa Terzić (Fiorentina)
Jerdy Schouten (Bologna)
Jhon Chancellor (Brescia)
Morten Thorsby (Sampdoria)
Stefano Denswil (Bologna)
Jesse Joronen (Brescia)
Denis Vavro (Lazio)
Rodrigo Becão (Udinese)
Adrien Rabiot (Juventus)
Ruslan Malinovskyi (Atalanta)
Diego Godín (Inter)
Sebastian Walukiewicz (Cagliari)
Pau López (Roma)
Andreas Skov Olsen (Bologna)
Matthijs de Ligt (Juventus)
Aaron Ramsey (Juventus)
Gonzalo Maroni (Sampdoria)
Theo Hernández (Milan)